Ex Us Avellino – Taccone, i guai non finiscono mai

Eseguiti decreti di sequestro preventivo per quasi 5 milioni di euro

di Redazione Sport Avellino

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino ha eseguito un provvedimento di perquisizione e sequestro, disposto dal GIP di Avellino, nei confronti di otto persone che sono indagate per i reati di omesso versamento di imposte, utilizzo di emissione di fatture per operazioni inesistenti, false comunicazioni sociali. L’inchiesta è stata condotta dalla Procura della Repubblica di Avellino ed è stata avviata in seguito a verifiche fiscali nei confronti dell’U.S. Avellino (all’epoca guidata da Taccone) e di una delle più importanti cliniche private in Irpinia. Le indagini, partite nel febbraio 2017 dal nucleo PEF di Avellino – Sezione Tutela Finanza Pubblica, hanno consentito di documentare come gli indagati abbiano posto in essere un articolato sistema finalizzato all’evasione di imposte che contemplava anche l’omesso versamento di IVA per 1.000.358 euro e di ritenute per un ammontare per 967.275,23 euro. E’ stato accertato che l’omesso versamento di somme dovute mediante utilizzo a compensazione di crediti inesistenti si aggirava in 1.961.289 euro, mentre l’emissione di fatture per operazioni inesistenti è stata di 362.560 euro. La Guardia di Finanza ha eseguito anche il decreto di sequestro preventivo finalizzato al sequestro della somma equivalente, attingendo da conti correnti e attraverso vincoli reali su beni immobili e mobili, fino alla concorrenza di oltre 4.709.000 euro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy