Fabbro in diretta IG: “Izzo un gran casinista. Quella volta che Panatti…”

Altri interessanti retroscena svelati in diretta da Fabbro

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

In occasione della diretta Instagram organizzata dalla nostra redazione, l’ex difensore dei lupi Alessandro Fabbro si è lasciato andare a considerazioni di varia natura sulla sua esperienza in biancoverde, raccontando anche alcuni retroscena legati allo spogliatoio e in particolare a Izzo, che in occasione della nostra diretta ha mandato un saluto all’ex compagno: “C’era il clan dei napoletani, che tendeva a giocare sulla sana ignoranza di Izzo. Abbiamo trovato un ragazzo che faceva le cose più sbagliate possibili: arrivava in ritardo, gli squillava il telefono, sembrava facesse le cose apposta. I napoletani giocavano e tendevano a difenderlo. Sapevano che io lo soffrivo e loro lo incitavano. Era sempre lì a fare danni. Armando era un diamante grezzo, poi ha fatto qualcosa di straordinario. È cresciuto molto anche come persona, è un ragazzo partito con un handicap diverso e si è tirato fuori alla grande con una enorme forza di volontà per cui lo ammiro tantissimo. Gli riconosco una qualità che poche persone hanno Un giorno invece arrivò Panatti con il dito fasciato: a casa facevano wrestling. Ce ne sarebbero di aneddoti da raccontare…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy