La penna ospite – Liguori (Sport Campania): “Cavese squadra pericolosa. L’Avellino? Ha 3 top per la categoria”

La penna ospite – Liguori (Sport Campania): “Cavese squadra pericolosa. L’Avellino? Ha 3 top per la categoria”

Intervista al collega di Sport Campania

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

Per la rubrica La penna ospite, in cui vi proponiamo una breve intervista ad un giornalista che segue la squadra avversaria di turno dei lupi, abbiamo sentito il collega Andrea Liguori, giornalista del sito Sport Campania ed esperto delle vicende di casa biancoblu.

Sulla stagione della Cavese – “La Cavese del patron Santoriello inizia quest’anno con il migliore degli auspici, con la venuta del tecnico Moriero e con l’allestimento di una squadra con tra le proprie file degli elementi che hanno militato in compagini di A, B e con numerose presenze in C. La squadra era stata sicuramente pensata per un campionato di media-alta classifica. I primi risultati e l’esonero del tecnico leccese hanno invece sconfessato questa ipotesi e hanno fatto ripartire dal basso le ambizioni della formazione con la venuta di Campilongo, il quale ha impostato il lavoro sulla ripresa della forma fisica – deficitaria al momento dell’esonero di Moriero – e venendo su la forma fisica sono venuti su anche i risultati”.

Sul momento della squadra di Campilongo – “Attualmente la Cavese, dopo un momento di brillantezza avutosi a seguito della pausa invernale, sta vivendo delle fasi alterne di forma e che si ripercuotono nelle prestazioni. Ci sono partite nelle quali la compagine di Campilongo è una vera e propria schiacciasassi dal punto di vista dell’organizzazione del gioco e della tenuta degli avversari, mentre ci sono delle partite nelle quali – per un approccio mentale sbagliato e per i problemi fisici di alcuni giocatori -si è in vera e propria balia degli avversari. La Cavese si avvicina alla partita di domani con numerose perplessità per quanto riguarda l’organico a disposizione del tecnico e la lista dei convocati, che verrà diramata oggi pomeriggio e non lascia ben sperare. Quando gioca da squadra, la Cavese è una squadra molto ostica che ha tra i principali punti di forza una difesa molto ermetica e la capacità di ripartire da dietro in maniera molto veloce e di essere pericolosa soprattutto in contropiede. La spinta che possono dare elementi come Russotto, Di Roberto, Cesaretti e Germinale ne fanno sicuramente una formazione molto pericolosa, anche se quest’anno il potenziale offensivo è stato un po’ latitante stante le poche realizzazioni effettuate in questo campionato”.

Sull’Avellino – “C’è da dire che in estate Di Somma ha svolto un ottimo lavoro. Per categoria e prospettiva, ad esempio, giocatori come Parisi, Di Paolantonio e Micovschi rappresentano davvero il top. Sandomenico? A Cava ha certamente deluso…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy