Solido e concentrato. L’Avellino richiude le porte del Partenio-Lombardi

Tra le tante note liete della schiacciante vittoria di ieri contro il Monopoli vi è sicuramente quella relativa alla porta rimasta inviolata. L’Avellino ha portato a casa un nuovo clean sheat casalingo dopo quello ottenuto contro la Juve Stabia agli albori del campionato. A due mesi di distanza, dopo sei gare in cui è stato necessario chinarsi per raccogliere il pallone in fondo al sacco, le porte del Partenio-Lombardi sono state finalmente richiuse da Pane e compagni. Maledizione spezzata.

Il Monopoli, a dir la verità, è stato davvero poca cosa in fase offensiva. Gli uomini di Scienza hanno fatto soltanto il solletico alla difesa irpina. La grinta e la solidità dei lupi è stata però sicuramente diversa rispetto a tante occasioni precedenti. Il 4-4-2 sembra dare più sicurezza. Ieri però, al di là del modulo, è piaciuto molto l’atteggiamento. La concentrazione è rimasta inalterata per tutta la durata della gara. Gli errori sono stati ridotti al minimo e sono stati immediatamente cancellati. Le leggerezze emerse nelle altre gare, subito punite dagli avversari, sono evaporate. Adesso bisogna dare soltanto continuità e proseguire sulla strada tracciata ieri. Arriveranno esami sicuramente più probanti, ma il lupo è pronto a mordere chiunque.

Leggi anche

Scandone, De Gennaro: “Siamo crollati nell’overtime, per 30′ giocato un buon basket”

Amareggiato e non poteva essere diversamente è il commento a dopo il ko a Formia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.