INTERVISTE

Braglia: “La nostra classifica è bugiarda. Sul mercato siamo vigili”

Le parole del tecnico biancoverde in conferenza stampa

In vista del derby con la Cavese di sabato, il tecnico dei lupi Piero Braglia ha presentato in conferenza stampa il match. Tanti i temi trattati dall’allenatore biancoverde: Campilongo, la gara di Teramo, Illanes e il mercato.

Sul derby – “Mi sembra che stiano comprando giocatori ogni giorno, non piace a nessuno retrocedere. Dobbiamo aspettarci una partita difficile, come lo sono tutte. Se sbagliamo l’approccio, ne pagheremo le conseguenze. Ma io e i ragazzi siamo tranquilli: stiamo lavorando bene”.

Su Campilongo – “Penso che sia normale che entrambe le squadre vogliano fare risultato. Campilongo è un bravo allenatore e una brava persona. Gli auguro di salvarsi, ma dopo sabato. Dobbiamo fare la nostra partita, non dobbiamo sbagliare nulla e portare in fondo il risultato”.

Sulla gara di Teramo – “Fino ad un quarto d’ora dalla fine abbiamo gestito la partita, poi non ce la facevamo più. Eravamo stanchi dopo aver corso troppo, era la prima partita dopo la sosta. Si usciva in ritardo e abbiamo anche rischiato di perdere. Ci sta, a Teramo hanno sofferto anche altre squadre. Noi abbiamo fatto quello che si poteva fare in quel momento: si poteva vincere come perdere, ma non siamo stati rinunciatari. Io non ho visto un brutto Avellino”.

Su Errico e Maniero – “Errico sta cercando di recuperare la condizione, non è ancora al meglio, ma è sulla buona strada. Da lui ci aspettiamo molto, è un ragazzo e deve stare bene per poter giocare. Maniero sta bene, penso che sia a disposizione”.

Su Illanes – “Illanes mi ha fatto una buona impressione. È un ragazzo intelligente, conosce i suoi pregi e i suoi limiti e si comporta di conseguenza. Parla poco, mi piace. Se c’è da entrare entra, se deve giocare gioca. Mi ha fatto una buona impressione”.

Su Baraye e Carriero – “Pensiamo che dopo Illanes il mercato sia chiuso, ma se capita un’occasione siamo vigili. Poi le caratteristiche le vedremo al momento. Carriero ha fatto il suo, mentre Baraye ha fatto più fatica. Bisogna avere l’intelligenza di aspettarlo e di portarlo ad una condizione ottimale”.

Sulla classifica – “La classifica con noi è bugiarda. Abbiamo avuto tremila problemi, eppure siamo lì, attaccati ad un treno importante. Siamo nel gruppo delle squadre che si giocano il terzo posto e nessuno vieta che puoi andare a prendere anche il Bari. Dobbiamo fare il nostro campionato e inseguire il nostro obiettivo. Prepariamoci bene per la partita di sabato, poi vedremo il girone di ritorno”.

 

Articoli correlati

Back to top button