INTERVISTE

Festa: “De Vito valore aggiunto, Taurino tecnico ambizioso. Abbiamo dato disponibilità al Giugliano”

Le parole del primo cittadino di Avellino sullo stadio, sull'Avellino e sulla Del Fes

Il sindaco del Comune di Avellino Gianluca Festa è intervenuto ai microfoni di Sport Channel 214 per commentare il buon esito della conferenza dei servizi svoltasi questa mattina.

C’era la questione relativa agli standard da rispettare per i parcheggi delle attività commerciali. È stata trovata la soluzione, così come avevamo preannunciato nei mesi scorsi, con il terreno al alto della porta carraia. Quindi parere positivo e siamo pronti ad andare in giunta e in consiglio pera dichiarazione di pubblico interesse. Poi progetto definitivo e poi ultima conferenza e bando. Meglio evitare di fare pronostici sulle tempistica, è ovvio che c’è la massima concentrazione e il massimo impegno. Abbiamo posto lo stadio tra le priorità della nostra amministrazione anche perché le condizioni del Partenio-Lombardi in questo momento non sono delle migliori. Poi ritengo che per una programmazione ambiziosa, uno stadio oggi sia indispensabile. Abbiamo la fortuna di avere questa opportunità in città e non vogliamo perderla e vogliamo sfruttarla in tempi rapidi”.

Prosegue spiegando le problematiche incontrate lungo il cammino: “Questa vicenda riguardava la parte urbanistica, del permesso a costruire, dei pareri relativi al progetto“.

Sulla possibilità di ospitare le prima partite casalinghe del neopromosso Giugliano allo stadio Partenio-Lombardi: “Ci sono stati dei contatti. A causa nostra non si potrà mai dire che una società non disputerà un torneo soprattutto di C. Abbiamo dato disponibilità, così come avvenuto con la Turris e con la Casertana, per far svolgere solo gli incontri casalinghi al Giugliano”.

Esprime il proprio parere anche sulle strategie di mercato dell’Avellino e sul nuovo allenatore: “Valuto in maniera molto positiva. Ho accolto con molto entusiasmo il ritorno di De Vito, ritengo che possa rappresentare un valore aggiunto. Taurino è un tecnico giovane, preparato e ambizioso. Credo sia stata la scelta giusta. Il voler puntare sui giovani è la strada giusta e forse anche quella vincente”.

Sulla Del.Fes: “L’anno scorso partimmo un po’ in ritardo perché l’acquisto del titolo avvenne ad agosto e quindi ci furono tempi molto ristretti per allestire il roster. Quest’anno, invece, siamo partiti quasi in netto anticipo con la conferma dello staff tecnico, di Di Benedetto e Carenza”.

Articoli correlati

Back to top button