MERCATO

Serie C, i 10 migliori svincolati: quante idee per l’Avellino!

I migliori svincolati della Serie C

Ancora poche settimane e poi il calciomercato entrerà nel vivo con le prime ufficializzazioni. La data chiave è quella del 30 giugno, giorno in cui, tra le altre cose, scadranno molti contratti, facendo esplodere la corsa ai migliori svincolati. Sono tanti in Serie C i calciatori in scadenza validi, alcuni dei quali potrebbero far comodo anche al nuovo Avellino di mister Taurino. Abbiamo pertanto provato a selezionare i 10 più interessanti, qui elencati di seguito.

Marcello Trotta (A, Triestina)

L’ex attaccante biancoverde ha provato a rilanciarsi con la maglia degli alabardati, ma ci è riuscito solo in parte, totalizzando 6 gol in 30 presenze. La voglia di riscatto rimane però alta, così come il desiderio di ritrovare stimoli e confidenza con la rete avversaria in una piazza che possa esaltarlo. Per i lupi potrebbe essere un dolce ritorno?

Jacopo Manconi (A, Albinoleffe)

Le sirene della B suonano da tempo intorno al nome del classe ’94, autore di 15 gol e 2 assist in 28 presenze. Le sue caratteristiche da punta dinamica, che all’occorrenza può agire anche da esterno, lo rendono adatto a qualsiasi sistema di gioco. Trattenerlo in Lega Pro sarà difficile, ma chi lo prende fa l’affare e può costruirvi intorno il proprio reparto offensivo.

Mattia Morello (A, Pergolettese)

Come per Manconi, anche per il classe ’99 si sono già mossi diversi club di categoria superiore. La naturale conseguenza di una stagione importante (4 gol, 5 assist) e di caratteristiche tecniche decisamente elevate per la C. Brevilineo e sgusciante, Morello è un esterno che garantisce il salto di qualità a qualsiasi tridente offensivo.

Mauro Coppolaro (D, Virtus Entella)

Il centrale nativo di Benevento è un difensore affidabile ed efficace, oltre che molto continuo nel rendimento. Decisamente apprezzabile anche la sua duttilità tattica, che lo vede disimpegnarsi con gli stessi risultati sia in una linea a 3 che a 4, anche nel ruolo di terzino destro.

Giulio Favale (D, Cesena)

Il terzino classe ’98 si è rilanciato in bianconero mettendo a referto 6 assist e ritrovando la giusta continuità d’impiego. Terzino o esterno basso in un centrocampo a 5, con corsa e qualità può garantire il cambio di passo sulla sinistra. Da tenere d’occhio la sua destinazione.

Marco Firenze (C, Paganese)

6 gol e 5 assist in una squadra di bassa classifica come la Paganese sono un buon bigliettino da visita per rilanciarsi ad un livello più alto. Mezzala, trequartista e all’occorrenza esterno d’attacco, il classe ’93 può ricoprire il ruolo di jolly in una rosa da vertice. Garantendo imprevedibilità e… grandi conclusioni da fuori.

Luca Verna (C, Catanzaro)

Il centrocampista classe ’93 è ormai una notevole garanzia per la categoria. Calciatore equilibrato e molto intelligente dal punto di vista tattico, sa adattarsi ad ogni evenienza nel cuore della mediana. Ha origini irpine: che non possa magari riavvicinarsi alle sue radici?

Mario Mercadante (D, Monopoli)

Capitano e rigorista del Monopoli, autore di 7 centri nell’ultimo torneo, è ormai pronto a lasciare il club pugliese. Su di lui è forte proprio l’Avellino, convinto delle sue doti nel ruolo di braccetto della difesa a tre che Taurino ha intenzione di impostare.

Alessandro Caporale (D, Virtus Francavilla)

Altro difensore interessante, peraltro già allenato da Taurino, reduce da una stagione importante arricchita da 3 gol e 1 assist. Prestante fisicamente, si disimpegna da centrale o da terzino sinistro, avendo una buona qualità nella progressione palla al piede. Anche lui può puntare ad una big.

Daniele Franco (C, Turris)

Già vicino ai lupi a gennaio, sarebbe probabilmente perfetto per dettare i tempi nel 3-4-3 di Taurino. Altro calciatore molto intelligente, veloce di gamba e di pensiero, un lusso per la categoria. Nella stagione appena conclusa 2 gol e 5 assist.

Articoli correlati

Back to top button