Avellino, Laezza alza la voce: “Non ci sono alibi, dobbiamo lavorare e stare zitti”

Avellino, Laezza alza la voce: “Non ci sono alibi, dobbiamo lavorare e stare zitti”

Il difensore avellinese ha commentato la terza sconfitta consecutiva

di Redazione Sport Avellino

Al termine della gara tra Cavese e Avellino, il difensore avellinese Giuliano Laezza ha commentato la pesante sconfitta subita – dicendo: “Dovevamo essere più cattivi e dinamici nei primi 45′ quando abbiamo messo alle corde la Cavese. Questo è il nostro rammarico. Dobbiamo dare di più. Se ogni tanto la squadra ha problemi in campo bisogna sopportarsi di più. E’ un periodo negativo e dobbiamo uscirne fuori assolutamente. Fa parte del gioco innervosirsi.  Ora però non c’è tempo per essere nervosi, bisogna lavorare e stare zitti. Già con il Rende siamo obbligati a fare meglio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy