CALCIOINTERVISTENEWSUS AVELLINO

Avellino, senti Ciancio: “Contro la Turris per confermarci e puntare alla vetta”

L’Avellino è già proiettato alla sfida di mercoledì alle ore 15:00 contro la Turris. Lupi in palla grazie al successo ottenuto ieri pomeriggio in rimonta contro la Casertana. A fare il punto della situazione è stato Simone Ciancio in conferenza stampa: “Le potenzialità ci sono, dobbiamo mettere in atto ciò che mettiamo in allenamento, per ora ci stiamo riuscendo. Ieri siamo partiti bene, poi dopo il gol subìto siamo andati in bambola per dieci minuti dove ci poteva anche essere un rigore per loro. Poi abbiamo reagito, abbiam preso i 3 punti e ora andiamo avanti. Sicuramente gli episodi fan la differenza, diciamo che è andata bene. Oggi abbiamo visto il video, sappiamo i nostri errori e dove migliorare. C’è gente un po’ sulle gambe ma tutti stiamo dando il 100%. Può essere un risultato un po’ pesante per la Casertana, ma una volta in vantaggio siamo stati bravi a gestire. Mi è anche piaciuta la reazione della squadra, visto che ieri era la prima volta che andavamo in svantaggio.”

Contro la Turris lo stesso Ciancio sarà assente per squalifica: “E’ una squadra pericolosa: ha entusiasmo, nonostante ieri abbia perso 0-3 in casa. Vorranno subito prendere ciò che hanno perso ieri; d’altro canto troveranno davanti un Avellino ancora più affamato, sicuramente non possiamo far fare punti in casa nostra. Sicuramente dovessimo vincere sarebbe importante, perché saremmo primi con una gara in meno.”

Braglia, alla luce delle varie assenze, lo sta utilizzando come difensore: “Mi trovo meglio come terzino in una difesa a 4. Parecchi anni fa feci il difensore centrale, però nelle ultime partite stiamo comunque andando abbastanza bene nonostante abbiamo concesso due gol nelle due partite in cui ho fatto il centrale. Però l’importante sono i 3 punti. Mi sto adattando, sudo la maglia, poi giocare vicino a Miceli è più facile. Quando rientrerà Silvestri non so cosa vorrà fare il mister, io sono a disposizione. Nikolic va valutato in partita, ma si vede che ha buone qualità: ha un buon piede, poi è un 2000, ha margini di miglioramento, sicuramente troverà spazio. Altri sistemi di gioco? Qualcosa l’abbiam provata, ma questo modulo ci sta dando buoni risultati quindi non penso cambieremo, poi non sono nella testa del mister“.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button