Finita l’attesa: la Sidigas annuncia Gaines e Trasolini

Si interrompe il lungo silenzio per la Sidigas Avellino che nella serata di ieri ha ufficializzato il terzo acquisto della nuova stagione, Sundiata Gaines dopo gli arrivi di Adrian Banks (il 1 luglio) e oderah Anosike (16 luglio).
Playmaker statunitense di 185 centimetri, è nato nel 1986 a Jamaica nello stato di New York, dove gioca anche l’High School.Per il college sceglie Georgia University dove diventa il leader dei Bulldogs fin dal suo primo anno.
Dopo i quattro anni universitari, la sua prima esperienza da professionista ha inizio in Italia, a Cantù. Nella sua stagione in Brianza in quasi 32 minuti di media, realizza 13.1 punti di media cui aggiunge 3.4 rimbalzi, 2.5 assist 2.1 recuperi. Nella stagione successiva ritorna negli Stati Uniti, passando prima dagli Idaho Stampede, in D-League, e poi provando l’esperienza Nba.
Il suo esordio tra i pro americani è da cinema: nella sua prima partita con gli Utah Jazz, una sua tripla allo scadere manda ko niente meno che i Cleveland Cavaliers di LeBron James. Dopo Utah, veste le canotte dei Minnesota Timberwolves, dei Toronto Raptors e dei New Jersey Nets: in totale gioca 113 partite in Nba realizzando 4.5 punti di media.
Dopo una breve parentesi in Georgia al BC Armia (in coincidenza del lockout Nba), nel 2012 si trasferisce in Cina al Fujan Xunxing dove realizza 19.1 punti di media con 6.8 rimbalzi e 4.7 assist.
La passata stagione, la inizia al Besiktas in Turchia, per poi tornare in D League con i Reno BigHorns, prima di firmare in Venezuala con i Guaiqueries de Margarita.
L’acquisto dell’ex regista di Cantù rafforza sempre di più la volontà della dirigenza di puntare ad una stagione di riscatto: “L’accordo con Gaines è stato uno dei primi obiettivi stagionali, fortemente voluto dallo staff tecnico. E’ un giocatore d’indubbio valore che ha già dimostrato le doti di leadership anche nel campionato italiano, ma arricchito oggi da un bagaglio di esperienza di primo livello. Siamo convinti che possa essere il giocatore ideale per il nostro reparto esterni e che si farà da subito amare dai tifosi biancoverdi”.
Le novità non finiscono qui perchè a distanza di pochi minuti dal primo annuncio, da contrada Zoccolari arriva l’intesa con un altro nuovo volto del roster, Marc Trasolini. Centro di 206 cm, nato a Vancouver nel 1990, alla sua seconda esperienza in Italia, avendo militato nella passata stagione nelle fila della Vuelle Pesaro. Esce da Santa Clara University dove, nell’anno da Senior, realizza 15.6 punti e 7.8 rimbalzi. L’anno successivo risponde alla chiamata di Pesaro e, nel suo primo anno da pro, diventa uno dei protagonisti della salvezza dei marchigiani, insieme ad Oderah Anosike che ritroverà in canotta biancoverde. Con la Vuelle, parte in quintetto in tutte e 30 le partite giocate, rimanendo in campo oltre 30 minuti nei quali contribuisce con 10.4 punti (con il 56.8 % da 2 e oltre l’81% ai liberi), 6-7 rimbalzi e 1.1 recuperi.
“Trasolini ha già dimostrato l’impatto che può avere in un campionato competitivo come quello italiano. Siamo convinti che sarà una delle sorprese in assoluto, mettendo a nostra disposizione il suo entusiasmo e determinazione” – prosegue lo stesso Nevola, vero artefice della costruzione della nuova “creatura” Scandone.
Promesso sposo coi colori biancoverdi sarà anche Junior Cadougan. Su twitter (vero house horgan di mercato) viene data per raggiunta l’intesa col prodotto di Marquette. Le ore che seguono saranno decisive per gli altri annunci e dar via al raduno, posticipato qualche giorno fa.

Leggi anche

La Sandro Abate si tinge ancora di azzurro, altro calcettista convocato in Nazionale

La prossima settimana l’Italfutsal sarà impegnata con le qualificazioni per l’Europeo del 2022. Per le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.