Legabasket: Caserta che colpo a Sassari! Brindisi cade a Siena trascinata da Green e Hunter

legabasketTerza domenica senza campionato per la Sidigas Avellino che riprende oggi la preparazione in vista del penultimo impegno casalingo di questa stagione contro la capolista Emporio Armani Milano, in programma giovedì alle ore 20.30. A riposo anche la Grissini Bon Reggio Emilia che recuperà il 1 maggio  il match contro Venezia. Ieri sera il team di Menetti ha sollevato al cielo il primo trofeo della sua storia, aggiudicandosi la finale di Eurochallenge i russi delTriumph Lyubertsy. Nel frattempo è andato in scena il ventottesimo turno. Spicca su tutte il successo in trasferta della Pasta Reggia Caserta che espugna il Palaserradimigni di Sassari per 92-95. match condotto in lungo e in largo, reso quasi vano da un finale da brivido, ma portato a casa con le unghie e con i denti su un parquet che quest’anno era stato espugnato solo da Milano e Siena. Dopo l’affermazione con i campioni d’Italia, Caserta si ripete, il risultato, 92-95, è davvero bugiardo, con i campani capaci di raggiungere anche un vantaggio di 18 punti a 4 minuti dal termine. Trascinata da Brooks, autore di 22 punti, Roberts 19 e Mordente 13, la Pasta Reggia è stata capace di dominare una Dinamo apparsa irriconoscibile specialmente nel terzo periodo, un finale tutto orgoglio non è bastato per portare a casa l’intera posta. L’incredibile serata da 3 (10/18) ha confermato i grandi progressi dei campani che grazie a questa vittoria si consolidano in zona playoff mantenendo 2 punti di vantaggio su Pistoia che nell’anticipo di sabato si è imposta per 75-87 on casa dell’Acea  Roma, mandando in doppia ben cinque uomini. Ritorna a vincere dinanzi al proprio pubblico anche la Cimberio Varese che bissa la vittori di sette giorni fa sul campo della Granarolo Bologna, superando nel derby lombardo la Vanoli Cremona per 78-70.  Varese fatica, scappa, viene ripresa ma alla fine porta a casa i 2 punti che alimentanto le speranze playoff. Al tentativo di fuga sul finire di terzo periodo (57-43 al 28′), la Vanoli ha risposto con Rich e Chase riportandosi addirittura sul 60-60 al termine di un parziale di 3-17. Varese poteva crollare, ma De Nicolao e Banks hanno tolto le castagne dal fuoco a Bizzozi e soci, prima del sigillo di capitan Ere dalla lunga distanza. La Cimberio raggiunge quota 26, ma la volata playoff dipende dagli altri campi e, complice la vittoria di Caserta a Sassari, il cammino si fa sempre più difficile. Travolgente e dominante l’Acqua Vitasnella Cantù che passeggia al PalaSavelli al cospetto della Sutor Montegranaro. Un’autentica passeggiata quella dell’Acqua Vitasnella Cantù, che al PalaSavelli ha affondato la Sutor Montegranaro 90-76, strappando così la seconda vittoria consecutiva. Non c’è stata veramente storia sul parquet, con una Cantù in grado di mettere una serie ipoteca sulla gara già dopo il primo quarto, forte di percentuali astronomiche dall’arco (chiuderà con un 15/24 da 3 punti), malgrado l’assenza importante di Stefano Gentile. Joe Ragland e Pietro Aradori hanno letteralmente dominato la partita, timbrando rispettivamente 26 e 22 punti e trascinando la formazione canturina al successo. Non sono bastati ai marchigiani i 19 punti di Mazzola e i 15 con 8 assist e 11 rimbalzi di Sakic. 13 punti e 13 rimbalzi di Othello Hunter uniti ai 20 punti di Erick Green consegnano alla Montepaschi Siena i due punti ai danni dell’Enel Brindisi che crolla 84-66.i40% dal campo e a ben 13 palle perse.

Leggi anche

Virtus Cassino, Fioravanti: “La difesa sulla Scandone è stata la nostra chiave, con Sousa un bel duello”

Sulla sponda laziale  Matteo Fioravanti, guardia-ala della Bcp Virtus Cassino, analizza la prova dei suoi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.