NEWS

Mangia e Paparesta: “Chiediamo rispetto per il Bari”

Le dichiarazioni di Mangia

“Non parlo degli arbitri perchè so benissimo della difficltà del loro ruolo, come del nostro. De Luca bisogna richiamarlo perchè non devo reagire ma poi l’ho visto con un morso sul braccio. Il morso è una delle cose più vili insieme allo sputo. Ma il Mondiale non ha insegnato nulla. E a quel punto mi sono arrabbiato con l’arbitro. Io l’ho preso per far vedere al quarto uomo il morso sul braccio. Ha sbagliato a reagire ed era giusto mandare via anche il calciatore dell’Avellino che l’ha morso”

“Partita bloccata già in clima campionato. E’ una gara sentita ed era importante avere approccio giusto. Siamo andati in vantaggio, è vero. Ma abbiamo sofferto troppo anche perchè l’Avellino voleva vincere. Sono soddisfatto, dobbiamo fare ancora molte cose. Penso già agli allenamenti di domani. Complimenti a Rastelli e alla sua squadra”.

 

Le dichiarazioni di Paparesta

“Massimo rispetto per gli arbitri. Chiediamo solo di essere trattati come vengono trattati gli altri. Questa città ha già perso i play-off ma nessuno ha detto niente. Però se ricominciamo una nuova annata con questi errori no. Non sto a giudiucare gli episodi. De Luca verrà sanzionato. Ma se poi mostra il morso e me lo mettono fuori no. Non bisogna avere atteggiamenti di sufficienza. Complimenti all’Avellino ma dobbiamo essere trattati alla stessa maniera degli altri. Io devo avere anche rispetto dei giocatori, dello spogliatoio, dell’ambiente. Tutti mi chiedono ma cosa sta succedendo con gli arbitraggi? Penso nulla. Mi auguro nulla.

Sulla gara. “Nulla è facile, nulla è scontato. L’Avellino è una squadra di categoria. Che si è rinforzata e farà la differenza. Ci aspetta un campionato difficile. Lo sappiamo. Bari merita rispetto come lo meritano tutte le altre squadre”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button