Pasta Reggia Caserta – Sidigas Avellino, il pagellone dei biancoverdi (di Alfredo Bartoli)

Anosike 7: 14 punti sbagliando 1 solo tiro libero e, incredibile ma vero, solo 4 rimbalzi, anche a causa delle percentuali mostruose dei suoi. Nel primo quarto distrugge Ivanov e da pure 3 assist. Fondamentale.

Gaines 9: ripeto: sono il primo a cospargermi il capo di cenere per i giudizi negativi (nonostante fosse comunque stato decisivo). Una partita pazzesca, da leader vero, coinvolto fin da subito, dominante su entrambi i lati del campo. Immarcabile, segna in ogni modo, chiudendo con 28 punti (6/8 da 2, 5/10 da 3), 5 rimbalzi, 4 assist e 2 recuperi. Con la speranza di vedere sempre questa faccia da qui a maggio.

Cadougan 5: 4 minuti in campo e Caserta quasi rientra. Il presidente bianconero Barbagallo gli manderà a casa la fattura per la riparazione del parquet dovuto al suo palleggio insistito e inutile. E’ in chiara involuzione. E non se ne capisce il motivo.

Gioia ne.

Hanga 8,5: 14 punti 5/5 da 2 12 da 3, 2 rimbalzi, 2 recuperate, 2 assist, 4 falli subiti e +27 di plusminus. Che ci crediate o meno è il tabellino dell’ungherese alla fine del primo tempo. Un dominio concettuale, fisico e tecnico fuori da ogni logica: alla fine chiude con 18 punti senza sbagliare da 2 (il suo doppio tempo, chiuso col floater si dovrebbe far vedere ai bimbi del minibasket), 3 rimbalzi, altrettanti recuperi, 2 assist e 5 falli subiti. Ah e così, giusto per gradire, tiene a 13 punti il miglior scorer del torneo. Il numero “3” più completo del campionato.

Banks 7,5: 9 tiri, 7 cesti, 4 falli subiti e 21 punti e anche 3 assist. Pulito, lineare, semplice.

Cavaliero 6,5: 18 minuti in campo con la consueta intensità. Tira poco ma, oggettivamente, stasera non serviva il suo contributo offensivo. Cortese 5,5: in 6 minuti in campo, in una partita dominata, il suo plusminus è -12. Non vuol dire niente. O forse si?

Trasolini 6: 5 punti e 2 rimbalzi in 19 minuti. E’ la prima scelta di Vitucci per il cambio dei lunghi e sta rispondendo presente.

Severini ne

Lechtaler ne

Harper 7: potrebbe essere tutto suo se capisse quanto è forte, soprattutto in attacco. 17 con 10 tiri e 5 rimbalzi.

Leggi anche

Viterbese, Taurino sulla Ternana: “Nessuno è imbattibile”

Reduce dalla bella vittoria contro il Teramo, terza forza del torneo, il mister della Viterbese …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.