Sandro Abate, Nicolodi: “Volevo giocare il derby, puntiamo al massimo perché Avellino lo merita”

Il laterale biancoverde protagonista nel poker rifilato al San Giuseppe

di Redazione Sport Avellino

Nel primo match stagionale giocato Douglas Nicolodi ha lasciato immediatamente il segno con un goal da cineteca che resterà nella storia del futsal italiano.  Giorno dopo giorno il laterale brasiliano naturalizzato italiano ha commentato così la vittoria nel derby col San Giuseppe: “Ho deciso di giocare anche se non sono al 100% della condizione fisica ma la decisione è stata presa dopo una riunione in questa settimana. E’ inutile nasconderlo: il derby dà una carica e adrenalina maggiore rispetto ad una gara normale ma vale per me e tutta la squadra. Nei minuti giocati ho cercato di dare il massimo affinché potessimo prendere i tre punti in palio che valgono tanto anche in ottica di classifica.”

La situazione generale di pandemia ha i suoi riflessi anche sul mondo del calcio a 5: “Il Covid-19 sta condizionando un pò quella che è la vita normale di un atleta ma devo dire che mi mancava tanto il campo, noi ci alleniamo tutti i giorni come atleti e non poterlo fare regolarmente porta un giocatore a sentirsi un minimo in difficoltà perché ero ancora a zero gare giocate fino a questo momento.”

Per Nicolodi l’obiettivo è puntare al massimo obiettivo col lavoro quotidiano in palestra: “Non dobbiamo porci limiti ma cercare semplicemente di lavorare bene e con regolarità cercando di dare il massimo ogni volta. Credo che potremo arrivare fino in fondo ma se saremo bravi può darsi che gli episodi nelle gare decisive gireranno dalla nostra parte così come può accadere il contrario. In questo sport è difficile dire dove si può arrivare anche perché le restanti altre squadra sono competitive e ben attrezzate. Con fortuna e impegno potremo arrivare fino in fondo.”

Sul recupero dal suo infortunio: “Col massaggiatore lavoriamo ogni giorno sul ginocchio per aumentare il minutaggio gara dopo gara e cercare di arrivare coi giusti tempi alla condizione migliore. E’ un infortunio rognoso quello che mi è accaduto ma non mollo.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy