Scandone, De Gennaro: “Gara dai due volti, peccato per come è andata”

Le parole del coach biancoverde dopo il ko contro Corato

di Redazione Sport Avellino

Ci sarà ancora tanto da lavorare in classifica per la Scandone e coach Gianluca De Gennaro dopo la prestazione offerta nel pomeriggio contro l’Adriatica Industriale Corato. Un equilibrio da trovare nelle rotazioni (vedi i quattro minuti concessi a De Leo) con gli arrivi di Stanzani, Dilas e Marchetti. Se quest’ultimo ha convinto, i primi due sono apparsi decisamente spaesati in più di una situazione di gioco. Nel primo tempo – eccezion fatta nei quattro minuti iniziali – si è vista una Avellino in balia delle giocate degli avversari e poco produttiva in attacco come ha riconosciuto in sala stampa lo stesso Gianluca De Gennaro: “Purtroppo abbiamo fatto una partita dai due volti. Nei primi due quarti abbiamo subito la loro fisicità e ho provato a combinare diversi quintetti per cercare di trovare la giusta alchimia; nel secondo tempo abbiamo fatto vedere le nostre qualità e abbiamo letto di più le loro difese. Purtroppo mi aspettavo una partita un po’ così perché i ragazzi sono arrivati contratti. Questa cosa non mi va giù e dovremo lavorare per inserire meglio i nuovi. Marchetti e Stanzani abbastanza bene, Dilas deve trovare ritmo perché quest’anno non ha giocato abbastanza. Gli altri tutti molto bene, Marzaioli e Ondo come sempre”.

Sull’apporto offerto dai restanti membri del roster, il tecnico spiega: “Forse ho avuto qualcosa di meno dai giovani. Dobbiamo pensare solo a noi e stare concentrati per amalgamarci ancora di più e provare a salvarci giocando tutte le partite al massimo. Tocca a me trovare quintetti solidi e creare le giuste condizioni per centrare gli obiettivi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy