NEWS

Sidigas: per Anosike tutto ancora da decidere. Oggi Assemblea dei soci

Ancora un nulla di fatto, almeno in questo fine settimana, per la firma con Avellino di Oderah Anosike.
Il centro inseguito ormai da diverse settimane non ha ancora sciolto la riserva su quale sarà la propria squadra nella prossima stagione.
Un’attesa che lascia aperte tutte le ipotesi: dalle piste italiane che rispondono al nome della Sidigas Avellino e dell’interessamento negli ultimi giorni del Banco di Sardegna Sassari che gli offrirebbe la possibilità di disputare l’Eurolega, una vetrina nuova per Anosike al suo secondo anno tra i professionisti dopo la carriera a Siena University.
Non sono, tuttavia, italianen le sirene che stanno attraendo le attenzioni del pivot newyorkese.
Da qualche giorno a disturbare l’operato del duo Vitucci – Anosike ci sarebbe anche un facoltoso club europeo che avrebbe alzato l’offerta, superando anche quella della Scandone, di per sè già importante.
Non resta altro che attendere quale sarà la scelta di Anosike che ha chiuso la Summer League di Orlando, nelle fila dei Boston Celtics, con un rendimento in crescendo nell’ultima gara con 13 punti e 11 rimbalzi di cui 7 offensivi. Un ottimo bottino a chiusura di un torneo cominciato in sordina e terminato tra gli applausi e i complimenti di molti addetti ai lavori.
Difficile, tuttavia, che l’ex Vuelle Pesaro partecipi all’Nba Camp in programma ad Ottobre con la canotta dei biancoverdi del Massachusetts. 
Le vicende di casa Scandone non sono concentrate soltanto al di là dell’Atlantico. Nel pomeriggio, infatti, si terrà l’Assemblea dei soci (rinviata lo scorso mese di maggio) chiamata a discutere di alcuni punti fondamentali: budget,  programmi futuri, divisione degli incarichi e altri argomenti tra cui la delicata vicenda del settore giovanile che tanto ha fatto discutere qualche mese fa e nei giorni recenti. 
La società ha fatto sapere che tutte le attività verranno garantite e verranno chiuse tutte le questioni economiche ancora aperte e la novità che sia direttamente Sidigas a gestire il vivaio dopo due anni di vicissitudini.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button