Gianluca Tucci

L’avellinese Tucci sogna la Coppa: “Sarà una gara di nervi, la Scandone non vorrà mollare”

Questa sera potrebbe festeggiare il suo secondo trofeo da membro dell’Umana Reyer Venezia. Gianluca Tucci, avellinese doc, ha presentato così gara 2 della finalissima di Fiba Europe Cup contro la Sidigas Avellino. Una partita che non dovrà essere sottovalutata nonostante il vantaggio di aver vinto gara 1 sette giorni fa: “L’abbiamo già detto: è una squadra che conosciamo e loro conoscono noi. Dobbiamo essere veramente attenti e credo soprattutto a tener d’occhio le personalità maggiori: Filloy, Rich, Leunen, D’Ercole. Giocatori che, al di là dell’energia espressa, hanno quel pizzico di personalità che può fare la differenza in una gara che, evidentemente, si deciderà sui dettagli. Per dettagli intendiamo sia quelli tecnici che tattici. Ci aspettiamo qualche cambiamento da parte di Avellino. Anche noi abbiamo preparato qualcosa in più. Sarà una partita di nervi: conterà l’apporto del pubblico, la voglia, la carica che avremo dentro il campo. Occorrerà continuità sui 40 minuti perché sarà una partita piena di contatti e intesa dal primo all’ultimo secondo.”

Venezia è pronta ad alzare al cielo il trofeo confidando sul fattore PalaTaliercio teatro della sfida alle ore 20:30: “Puntiamo sicuramente su un ambiente che ci darà la spinta per avere grande impatto sulla partita, però è sbagliato pensare sia che l’impatto è decisivo sia che la differenza possa essere decisiva. Abbiamo l’abitudine di insistere sul lavoro quotidiano. Abbiamo due giorni di preparazione intensa per questa finale.”

Leggi anche

Avellino, Braglia: “Dobbiamo migliorare sotto l’aspetto della qualità, Illanes è entrato bene”

Ha commentato la vittoria ottenuta per 1-0 sulla Cavese, il tecnico biancoverde Braglia: “Per mezz’ora …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.