Vicenza, parla mister Marino: “Al Partenio dobbiamo fare risultato”

Una vittoria in trasferta per interrompere un pericoloso trend negativo. Il Vicenza di Pasquale Marino si prepara alla trasferta del “Partenio – Lombardi” provando a bissare il successo della scorsa settimana al “Menti” contro la Pro Vercelli.

Marino è alle prese col dubbio con l’undici titolare da mandare in campo:  “Cocco sta molto meglio rispetto la scorsa settimana, Di Gennaro e Giacomelli hanno svolto l’allenamento con il gruppo anche se non sono ancora al cento per cento. Vediamo domani come reagiranno al lavoro odierno”.

L’ex tecnico del Pescara ha studiato alcune possibili alternative:“Moretti in cabina di regia dipenderà dal recupero di Di Gennaro, questo per sfruttare le caratteristiche di Federico che possiede un bel tiro. Davanti nel tridente ho provato anche la soluzione di Laverone, rimane un’opzione”.

I tre punti contro i piemontesi hanno restituito serenità e fiducia al gruppo, chiamato domani  a sbloccarsi in trasferta: “Una settimana di lavoro in più insieme aiuta ad acquisire consapevolezza nei propri mezzi; i ragazzi sono determinati nel fare bene e nel credere in quello che stanno facendo. L’approccio alla settimana dopo la vittoria è stato certamente positivo. Ora però ci attende una gara contro un avversario molto tonico, aggressivo. Sarà una partita molto difficile”.

Il confronto coi biancoverdi si preannuncia insidioso e Marino si aspetta un risultato diverso rispetto alle ultime apparizioni esterne:“Dobbiamo cercare di fare risultato in ogni caso, a prescindere dal valore dell’avversario. Prepariamo le partite per dare il massimo e lo faremo anche ad Avellino. Cercheremo di fare punti a tutti i costi per ritrovare continuità. La squadra dovrà possedere la stessa mentalità che presenta in casa. In campo domani ci sarà da battagliare e mi aspetto un ritmo alto”.

Marino spende parole d’elogio per il capocannoniere della cadetteria Castaldo: “Servirà molta attenzione, soprattutto quando il possesso palla sarà nostro. Nelle coperture preventive sarà necessario stare molto vicini ad un calciatore come Castaldo, bravo a farsi trovare pronto in profondità, a venire incontro e far salire e ripartire gli altri. L’attenzione naturalmente non vale solo per lui ma anche per chi lo manda ad inserirsi. Castaldo è uno tra i giocatori più forti e completi in questo momento, è in grado di aiutare la squadra, la fa salire, attacca la profondità. L’Avellino in questi ultimi anni sta facendo bene, ha vinto il campionato di Lega Pro, hanno dato continuità ad un progetto”.

 

Leggi anche

baraye

Mercato, Baraye-Avellino: novità sulla formula dell’operazione

Novità sulla trattativa per portare il senegalese in biancoverde

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.