Abodi: “Grande stima con il Presidente Taccone”

Solo qualche giorno fa il Patron Taccone ha espresso piena sintonia per il Presidente della Lega Serie B, Andrea Abodi. Di certo è sempre in ballo la questione che vede “contro” il giornalista irpino Michele Criscitiello e lo stesso numero uno della cadetteria. I vari patron della Serie B si sono schierati al fianco di Abodi, scrivendo una lettera. Di certo il Presidente della Lega vuole archiviare il piccolo problemino con il giornalista irpino. Lo stesso che in una intervista esclusiva ha spiegato molteplici punti.

Il Presidente dell’Avellino, Prof.Walter Taccone ha espresso piena fiducia nella sua persona e nel suo ruolo istituzionale.

“Con il Presidente Taccone c’è piena stima e sintonia, come con tutti e ventidue presidenti di Lega. C’è un modo rispettoso ma di lavorare e di piena trasparenza. Questo è il frutto del lavoro e non solo delle casualità.

Per questa stagione magari la rivedremo anche di nuovo al Partenio-Lombardi?

“Si certo che si. Almeno una volta verrò ad Avellino e perchè no anche due volte. Cerco di visitare tutte e ventidue le città.”

Con l’inizio della nuova stagione ci saranno le iniziative che hanno coinvoltolo scorso anno la serie cadetta?

“Non è mutato nulla. Tra una settimana circa partirà la B solidale. Con le solite cinque campagne, con le cinque Onlus. Oltre alla B solidale si rinnoverà l’appuntamento con un giorno in giro per la nostra città. Poi c’è il progetto che coinvolgerà le infrastutture, che riguarderà da vicino anche l’Avellino visto il Presidente con il Comune di Avellino voglio  affrontare il tema dello stadio”.

Per questa stagione si può dire che la Serie B è  più dura dello scorso anno secondo il suo parere?

“La Serie B è sempre impegnativa. E’ un campionato molto incerto. Dura dieci mesi, forse anche perchè sono scesi Bologna, Catania e Livorno lo rende ancora più duro dello scorso anno, anche se le società dello scorso anno non erano di poco conto guarda Palermo e Siena. Come si è evidenziato dalla prima giornata anche le squadre che salgono dalle LegaPro lottano con il coltello tra i denti: come il Perugia e il  Frosinone.

La Serie B si può dire la culla per i nuovi talenti?

“Dipende dalla qualità delle scelte delle società. Non sono solo bravi i direttori anche gli allenatori. Questa sarà la nostra vocazione”.

Leggi anche

Scandone che beffa! Rimonta e controrimonta: vince Salerno 85-79

Avellino sciupa un vantaggio a pochi secondi dalla fine, regalando la vittoria alla Virtus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.