SERIE B

Angiulli verso la cessione. Pronti rinnovi importanti.

L’Avellino non si sta muovendo solo in entrata. La rosa va rinforzata, ma va necessariamente anche sfoltita. Il gruppo è coeso, compatto. Ma ci sono dei calciatori che vorrebbero avere più spazio. Ovviamente non tutti possono essere accontentati da mister Rastelli. I due nomi più gettonati a essere ceduti sono quelli di Federico Angiulli ed Eric Herrera.

Il centrocampista scuola Fiorentina ha giocato solo qualche minuto finora. Rastelli lo ha relegato ad ultima scelta. Con il ritorno di Togni, Angiulli avrà ancor più poche possibilità di giocare. Quasi certamente il calciatore andrà via subito, nel mercato di Gennaio. Possibile il prestito o la cessione definitiva a qualche squadra di Prima Divisione di Lega Pro. Per ora c’è solo la volontà di Angiulli di giocare di più e non ci sono squadre che hanno mostrato concreto interesse.

Per Herrera il discorso è simile. Con la differenza che la società ha sempre considerato il funambolico fantasista come un grande patrimonio dell’Avellino. A tal proposito, è molto improbabile una cessione a titolo definitivo. Al 99% Herrera finirà in prestito in qualche squadra di categoria inferiore. In estate si era parlato di Nocerina, poi non se ne fece più nulla. I molossi, però, potrebbero tornare alla carica per rafforzare un organico attualmente un po’ scarno.

Sul fronte rinnovi ci sono delle grosse novità. Le recenti prestazioni di Ciccio Millesi avrebbero convinto la società ad affidarsi all’esperto esterno siciliano ancora per un altro anno. La dirigenza starebbe preparando il rinnovo del contratto (che scade a Giugno 2014) fino al 2015.

Pronto il rinnovo anche per la bandiera della rinata A.S. Avellino. Angelo D’Angelo non si discute. Lui è un punto di fermo di questa squadra da quattro anni. E la società vuole continuare a tenerselo ben stretto. Il calciatore va tutelato da possibili interessamenti esterni. La firma del gladiatore di Ascea sul nuovo contratto non è lontana. Il nuovo accordo scadrebbe nel lontano Giugno 2016.

La società sta facendo tanta programmazione affinchè l’Avellino resti una rosa competitiva negli anni a venire. L’obiettivo è quello di avere una squadra con dei pilastri forti, che possano porre le fondamenta per il presente e soprattutto per il futuro. Un Avellino composto prima da uomini e poi da calciatori. Così recita l’ormai famoso motto di Enzo De Vito e Walter Taccone. Il tutto sta funzionando alla perfezione. Guai a smontare il giocattolo vincente.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button