Avellino – Brescia, le pagelle dei lupi

SECULIN 6:  Attento ed efficace nelle uscite. Sicuro tra i pali sui tiri di Corvia nel primo tempo. Dice no al colpo di testa di Caracciolo nella ripresa ma nulla può sul gol del Brescia.

IZZO 6: Lo scugnizzo napoletano disputa un’altra buona partita in un confronto non facile con Corvia e Valotti. Puntuale negli interventi di testa. Cerca la conclusione  su calcio piazzato.

PECCARISI 6: Rientra dal primo minuto al posto di Fabbro. Duella contro Caracciolo, soffrendolo ma riuscendo anche a limitarlo. Provvidenziali alcuni suoi  interventi in area nella ripresa.

PISACANE 5,5: Prestazione non del tutto indimenticabile per l’ex Ternana che ha qualche responsabilità sul pallone perso a centrocampo che ha innescato il contropiede con gol del Brescia.

ZAPPACOSTA 5,5: Primo tempo di buona marca per il pendolino di Sora, ritornato nell’antico ruolo di esterno di centrocampo. Nel secondo tempo scompare dalla scena, incidendo meno di quanto ci si sarebbe atteso.

ARINI 6,5: Solita grinta a centrocampo per il mediano napoletano che fa un buon lavoro di interdizione, cercando di innescare i compagni  di squadra sul fronte offensivo.

D’ANGELO 5,5: Polmoni e tanto fiato per il mediano di Ascea che non si risparmia quando c’è da difendersi. In attacco è impreciso e, in alcuni casi, frettoloso quando ha il pallone tra i piedi.

MILLESI 5,5: Riceve gli applausi del pubblico all’ingresso in campo. Non tocca moltissimi palloni in avanti ma si dedica a contenere sulla propria fascia le discese di Finazzi e Zambelli.

ANGIULLI sv

SCHIAVON 5: Entra al posto di D’Angelo per dar ossigeno al centrocampo biancoverde ma non lascia il segno.

CIANO 5,5: Prestazione migliore rispetto a quella col Palermo ma non si rivela quel valore aggiunto in attacco come si aspettava Rastelli che lo sostituirà nella ripresa.

CASTALDO 5,5: Buon primo tempo per la punta di Giugliano che va vicino al gol in un paio di circostanze, colpendo anche un palo clamoroso. Cala nel secondo tempo insieme al resto della squadra.

BIANCOLINO 6:  È la vera novità di giornata nell’Avellino. Inizio in sordina nel “Pitone” che entra nei meccanismi solo verso la fine del primo tempo. Tanto lavoro sporco in avanti ma pochi palloni giocabili per il ragazzo di Capodichino. Ma il pubblico lo applaudirà al momento della sostituzione.

GALABINOV 5: Entra a partita in corso ma non riuscirà a dare la scossa ai suoi. Non crea alcun pericolo alla retroguardia del Brescia e s’intende poco in coppia con Castaldo.

RASTELLI 6: Schiera una squadra più offensiva, senza temere la maggiore pericolosità di un Brescia in crescita. Arriva un inatteso ko. Peccato.

Check Also

Scandone – Sant’Antimo, le pagelle: Sousa e Brunetti sugli scudi.

Le pagelle della vittoria sul filo di lana di Avelino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.