SERIE B

Avellino-Frosinone: raduno ultras al Mezcla con i tifosi gialloblu

Eccolo. Ore 14, solito posto. Al Mezcla. Raduno ultras. ma stavolta non ci saranno solo i tifosi biancoverdi. No. Ci saranno anche quelli del Frosinone. In nome di un’antica amicizia e di profondo rispetto che c’è tra le due tifoserie. Quando il calcio unisce. Quando il calcio, quello sano, quando il tifo, quello vero, fa la differenza. E così alla vigilia di una gara importante e decisiva per il passaggio del turno, le due tifoserie si riuscono insieme, in uno sventolio di bandiere biancoverdi e gialloblù, davanti ad un locale. A due passi dallo stadio. A due passi dalla storia. Che poi vincerà l’Avellino o il Frosinone poco importa. L’importante è che a vincere saranno loro. Gli ultras. Quelli che in molti etichettano come violenti, come la parte marcia del calcio da cancellare. Non qui. Non ad Avellino. Tifosi di tutta la provincia unitevi. Gli ultras alle 14 sono al Mezcla. A due passi dallo stadio. A due passi dalla storia. Per costruirla ancora. Se ce ne fosse ancora bisogno.

Una precisazione. Sugli organi di stampa nazionali questa notizia non sarà riportata. Due mondi ultras amici o nemici che si riuniscono prima di una gara per brindare e bere tutti insieme non fa notizia. Lo fa solo se poi finisce in rissa. Ma non finirà in rissa. E quindi nessuno dirà niente. Meditate gente. Meditate.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button