Giù le mani da Zappacosta: Avellino, con lui si vince

E’ rientrato dalla Nazionale Under 21 nella giornata di ieri. Si è allenato, ha ricevuto i complimenti della squadra, dell’allenatore, dello staff tecnico. Ha sorriso e ringraziato. Ma ai compagni di squadra ha detto: “Siete voi che dovete essere ringraziati. Contro la Ternana siete stati superbi”. Zappa è fatto così. Un ragazzo con la testa sulle spalle, un ragazzo umili e volenteroso. Ora c’è il Lanciano. Ma lui coltiva un sogno grande. Salvare l’Avellino e conquistare la Nazionale Maggiore. La possibilità c’è perchè Di Biagio è rimasto impressionato dalla corsa e dalla forza dell’esterno di Sora. Che adesso deve camminare a testa bassa e non ascoltare i rumors di mercato. L’Atalanta è comproprietaria del cartellino. Marino lo vuole la prossima stagione con i bergamaschi in serie A. Ma Udinese, Inter e Napoli si sono messi in fila per convincerlo ad accettare le loro sfide. A Zappacosta un consiglio: non accelerare i tempi, giocarsi la B alla morte e crescere. A giugno se ne riparlerà. Ma a gennaio la società dovrà essere pronta a blindarlo.

Leggi anche

Scandone che beffa! Rimonta e controrimonta: vince Salerno 85-79

Avellino sciupa un vantaggio a pochi secondi dalla fine, regalando la vittoria alla Virtus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.