SERIE B

Izzo e Fabbro inamovibili per i biancoverdi. Alberti risponde con Ceppitelli e Calderoni

Prossimo avversario dei lupi sarà il Bari. Dopo la vittoria contro l’Empoli gli uomini di Rastelli vogliono divorare quanti più punti possibili e perchè mantenere l’imbattibilità in casa. I biancorossi di Alberti dopo l’amara sconfitta rimediata in quel di Lanciano, vogliono rilanciarsi. I galletti staticamente possono contare su Galano assistman, infatti sono ben 11 gli assist sfoderati di cui 2 vincenti, ma la forza del classe 91′ ex Gubbio lo consacra anche come uomo gol, infatti ha realizzato due reti. Affiancati al numero 11, troviamo Sciaudone e De Falco con 7 assist ma di cui soltanto 1 vincente di De Falco. Uomo importante per la compagine pugliese è Beltrame giocatore classe ’93 in prestito dalla Juventus. Il talentino bianconero è affiancato dal uruguaiano Mathias Alonso, entrambi hanno regalato 1 assist vincente a testa. Per quanto riguarda i tiri verso le specchio si evince la “superiorità” dell’Avellino. Tra le prime posizioni troviamo il tandem biancoverde formato da Castaldo a 19 tiri con 2 reti e Andrey Galabinov con 22 tiri e una rete arrivata contro l’Empoli su penality. Per i galletti ritroviamo Galano a 18 tiri contornati da 2 gol e Sciaudone con 16. Per quanto riguarda le reti troviamo Ceppitelli autore di 2 gol realizzate per questo frangente di stagione. La squadra di Alberti ha totalizzato  24’59 di possesso palla mentre i biancoverdi soltando 22′ 12. Per i tiri dentro l’Avellino è in netta superiorità, infatti gli irpini hanno totalizzato il 4,9 di tiri dentro mentre i pugliesi solo 3’9. La media dei passaggi di entrambi le formazioni vede il Bari con il  60,7 % e l’Avellino al 55,3%. La sfida ad armi pari viene giocata sulla pericolosità. Infatti i galletti hanno il 43,2 mentre i lupi il 42,5%. Roberto Alberti può contare sulla continuità del suo portiere Guana, infatti ha disputato 666′ subendo 5 reti. Altri uomini di fiducia che sono stati impiegati costantemente per tutte le partite giocate fin ora sono Ceppitelli e Calderoni, entrambi hanno un minutaggio uguale a Guana. Sciaudone con 617′ minuti giocati. Marino Defendi ha giocato tutte le partite di stagione totalizzando 566′. L’ex obiettivo dei lupi: Diego Polenta ha disputato 383′ giocando solo 4 partite. Non costante è stato l’apporto del talento Beltrame, soltanto 178′ minuti giocati. Un dato è certo la squadra del presidente Vinella ha una coperta molto più lunga di quella biancoverde. Nella classifica dei giocatori più impiegati da Rastelli troviamo loro, i titolari inamovibili: Fabbro e Izzo. Entrambi hanno disputato tutte e 7 le partite giocate, con un minutaggio di 667′. Dopo i due troviamo il “nostro” colosso Gigi Castaldo con 586′ minuti giocati. Per quanto concerne la porta, dopo l’infortunio di Seculin le gerarchie sono saltate. Terracciano si è guadagnato la fiducia e la stima di Rastelli. L’ex etneo ha totalizzato 579′ subendo 4 gol. Il mastino ex Andria, Mariano Arini si è ormai ritagliato un ruolo da protagonista, infatti sono ben 634′ minuti giocati andando anche in gol. Sulle panchine di entrambi scalpitano giocatori del calibro di Caputo che non è stato impiegato. Situazione simile anche per Biancolino. Tra le due compagini nessun ex, solo obiettivi di mercato sfumati.

 Altre curiosità nel link sotto: 

Avellino Bari PrePartita

 

dal Corriere di Gianni Festa

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button