Lupi pronti a regalare l’ululato di vittoria a Don Antonio

Si torna in campo. Dopo una lunga settimana, costernata di gioie e dolori. Da Gomis che ipnotizza Taddei, e dall’addio al Commendatore Sibilia. I lupi oggi sono chiamati all’impresa ad indossare la corazza per sfidare il Catania. Una classifica del calcio italiano, che è stata vissuta nelle diverse categorie. I lupi arrivano alla sfida contro il Catania con qualche cerotto. Ancora out Fabbro, Ely, Schiavon e Zito non è al top della condizione fisica. Rastelli però potrà contare sul rientro di Pietro Visconti che ha smaltito la squalifica. Oltre l’ex Cremonese torna anche Gianmario Comi, tenuto a riposo in via precauzionale contro il Perugia. Probabile che sia lui il partner di Gigi Castaldo in avanti. Asse mediana composta da Arini al centro nel ruolo di playmaker, Kone (sinistra) e D’Angelo (destra). Le ali saranno composte da Regoli e Visconti. In difesa largo al terzetto Pisacane-Vergara-Chiosa, davanti ad Alfred Gomis. I lupi daranno battaglia ad una delle squadre più quotate per tornare in Serie A. Sannino dovrà fare meno di Rosina, non convocato. Il tecnico etneo però potrà contare sull’esplosività di Calaiò, Martinho, Rinaudo. I lupi sono pronti ad ululare ancora. Oggi in campo saranno spinti da quel Padre che con il suo occhio vigile veglierà su di loro, Antonio Sibilia.

Leggi anche

Scandone che beffa! Rimonta e controrimonta: vince Salerno 85-79

Avellino sciupa un vantaggio a pochi secondi dalla fine, regalando la vittoria alla Virtus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.