Pisacane: “Col Brescia per il riscatto. Obiettivo continuare così per far qualcosa di eccezionale”

Contro il Brescia sarà una partita difficile contro una squadra con tanti buoni elementi che gioca un buon calcio.

“Questa settimana stiamo lavorando per provare a limitare il potenziale dell’avversario. Non è detto che ci riusciremo. L’importante è mettere in campo tutte le nostre armi, cercando di riscattare la sconfitta di domenica”.

Avete subito il peso mediatico della partita con il Palermo, oppure solo la qualità del Palermo e quindi di calciatori come Hernandez e Lafferty?

“Hernandez è un signor giocatore. Ma come lui lo erano anche Tavano e Maccarone, che abbiamo già limitato. Non voglio cercare alibi, ma vorrei rigiocare quella partita con 3 giorni in più di riposo. Il Palermo è forte di suo, affrontarli con tre giorni in meno di riposo nelle gambe e con alcune assenze da parte nostra, diventa un’impresa. Mi dispiace tanto per il pubblico. Purtroppo non sempre possiamo vincere. Ma l’importante è aver dato tutto”.

Infortuni e squalifiche mettono a dura prova i meccanismi della squadra, specie in un reparto delicato come la difesa.

“Si. Domenica giocavamo insieme per la prima volta io, Bittante e Izzo. In Serie B non puoi sbagliare nulla che ti puniscono. Siamo molto dispiaciuti. Ma lavoriamo per far bene già sabato. Daremo il massimo, sperando di riscattarci”.

Anche se è in dubbio, Sabato giocherete contro Caracciolo.

Caracciolo è un signor calciatore. Conosce bene la categoria. Ha fatto tanti goal. Ho massimo rispetto per lui. Lavoreremo insieme allo staff tecnico per limitarlo, studiando tutti i suoi movimenti”.

Una sconfitta ci può stare e non dovete dare giustificazioni. Ma queste disfatte servono per restare con i piedi per terra.

“Quando si perde bisogna cercare di capire dove si sbaglia. Le giustificazioni si danno, anche inconsciamente perché questo è il nostro lavoro. A inizio campionato avrei messo la firma per arrivare alla dodicesima giornata a parlare di “scontro al vertice” contro il Palermo. Finora abbiam fatto qualcosa di importante. Se continuiamo così siamo destinati a fare qualcosa di eccezionale. Poi una sconfitta ci può stare contro avversari di qualità come il Palermo”.

Leggi anche

Scandone che beffa! Rimonta e controrimonta: vince Salerno 85-79

Avellino sciupa un vantaggio a pochi secondi dalla fine, regalando la vittoria alla Virtus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.