Rastelli il tecnico dei record, nel mirino c’è Giammarinaro

Il match contro il Catania, ha un gusto dolce. Non solo per la vittoria. Infatti il tecnico dei lupi Massimo Rastelli ha superato Viciani nella classifica degli allenatori più presenti nel panorama cadetto. Il trainer di Torre del Greco, dopo lo score di 42 presenze della scorsa stagione e le 12 di questo frangente di campionato. Rastelli ha raggiunto quota 54 presenze superando Viciani fermo a 53. Corrado Viciani divenuto uno dei tecnici  più importanti, per aver portato in Serie A la Ternana, arrivò ad Avellino nella stagione 1975/76. Prese sotto la sua ala la panca biancoverde alla 14° di campionato, nelle restanti venticinque gare, ottenne la bellezze di 26 punti (ottenendo dieci vittorie) che permisero alla squadra di raggiungere la salvezza. Ottenne la riconferma con pieni voti, ma nella stagione successiva non riuscì a ripetersi e venne esonerato dopo 28 gare, ottenendo uno score di 22 punti. Dietro di loro c’è il boemo Zeman (a quota 46) e Oddo (a quota 45). Più staccato c’è Carosi (a quota 38). Appaiati più dietro, a quota 35 ci sono Colomba e Campilongo. A comandare la classifica c’è  Tony Giannamarinaro, che guidò, in B, nella stagione 1973 al 1975 (alternando più fasi), prima di lasciare proprio per abdicare a favore di Viciani. Il tecnico teatino guida la classifica con 79 presenze. Rastelli lo tampina e vuole tentare l’aggancio.  Il tecnico biancoverde dei record, nessuno mai era riuscito a stare seduto sullo scanno irpino per tre stagioni di fila.

Leggi anche

Scandone, che batosta: Cassino domina e vince 61-94

Non ci poteva essere modo peggiore per concludere questo girone di andata: Cassino domina in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.