Venezia, Frey shock: “Al Chievo non potevo neanche entrare nello spogliatoio”

Rivelazioni clamorose del difensore francese Nicolas Frey nel giorno della sua presentazione al Venezia. Il fratello d’arte, trasferitosi in Laguna dopo 10 anni passati al Chievo, non ha nascosto la sua rabbia e il suo veleno per il trattamento ricevuto nel corso degli ultimi mesi passati nella società clivense: “Dopo tutti questi anni non pensavo di meritare un trattamento simile dal Chievo. Non potevo partecipare alle cene, non potevo allenarmi con i miei compagni. Sono stato messo fuori rosa e non potevo neanche entrare nello spogliatoio. Negli ultimi mesi ho visto più i magazzinieri che i compagni”. Parole pesantissime, accuse dirette ad una società da sempre dipinta come un modello per tutto il calcio italiano. Ora è attesa una presa di posizione ufficiale da parte del Chievo: arriverà?

Leggi anche

Virtus Cassino, Fioravanti: “La difesa sulla Scandone è stata la nostra chiave, con Sousa un bel duello”

Sulla sponda laziale  Matteo Fioravanti, guardia-ala della Bcp Virtus Cassino, analizza la prova dei suoi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.