Zappacosta:”Voglio concludere al meglio la mia stagione qui. Sogno la Juventus”

Zappa premio
Zappacosta e il premio come Migliore Difensore dell’Anno

E’ uno dei tanti giovani promettenti del panorama calcistico italiano. Arrivato in Irpinia con la formula del prestito dall’Atalanta di Marino. La società bergamasca lo ha mandato nella patria del Fiano, di Francesco De Sanctis e in quella realtà illustrata in una sola frase da Gianni Brera:” Questa squadra, l’Avellino, è la più bella realtà del calcio di provincia della storia italiana “. Una stagione da incorniciare per Davide Zappacosta. Il talento di Sora ha sbaragliato tutti alla sua prima stagione in cadetteria. All’esordio assoluto contro il Novara realizza un gol da manuale del calcio. Su di lui si accendono i fari della Nazionale Under21. Il ct Di Biagio vuole assolutamente quel ragazzo che tutti definiscono il nuovo Zambrotta. Il commissario tecnico convoca Zappacosta in occasione del match che vede impegnati gli azzurrini contro il Belgio. Nonostante l’impiego del numero due biancoverde, l’Italia esce sconfitta contro il Belgio. In Irpinia si mette in luce con i suoi scatti e i suoi cross. Tanto che già si accendono su di lui i fari di alcuni club di Serie A. Anche la Vecchia Signora, la Juventus fa un sondaggio su di lui. Zappacosta è noto per essere uno juventino sfegatato. Non ha mai nascosto la voglia di giocare contro la sua squadra del cuore. Nulla è impossibile. Ci riesce, in occasione del match di Coppa Italia del 18 dicembre allo Juventus Stadium. A Torino, Zappa incontra il suo mito Pavel Nedved. Emozione a mille per lui. Termina il girone d’andata l’Avellino è li tra le grandi a dire la sua. Il girone di ritorno è amaro per l’Avellino che perde a Novara. A gennaio si cominciano a fare i primi nomi per il Mondiale in Brasile, Prandelli tiene sott’occhio anche Zappacosta. Ma delle volte la sfortuna è dietro l’angolo. Il calciatore biancoverde si infortuna e deve mollare le speranze di una possibile convocazione per i test a Coverciano. Torna in campo, in cui non riesce ad incidere più di tanto, il recupero dell’infortunio è graduale ma si rifà in occasione della gara  contro il Crotone disputa una partita perfetta, tutto sotto gli occhi di Di Biagio. Ad incastonare una stagione perfetta ci pensa il premio come Miglior Difensore della Serie B. Ad Agropoli il calciatore ciociaro riceve il premio. A fine stagione il suo destino sembra che lo voglia via da Avellino, l’Atalanta già lo ha richiamato, su di lui c’è anche il pressing di altre squadre.Ma, nonostante i nerazzurri non abbiano intenzione di farsi scappare il talentuoso esterno, il ragazzo nativo di Sora ha le idee ben chiare:”Sono un tifosi juventino sin da bambino ed il mio sogno è quello di vestire, un giorno, la maglia bianconera. Però adesso penso solo a finire bene la stagione, per il futuro c’è tempo“.

Leggi anche

Scandone, che batosta: Cassino domina e vince 61-94

Non ci poteva essere modo peggiore per concludere questo girone di andata: Cassino domina in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.