SERIE C

2°-10° posto – Situazione e scenari a 2 turni dal termine

Tutti gli intrecci per la griglia playoff

Con i recuperi disputati ieri si è finalmente allineato il numero di partite disputate dalle squadre coinvolte nella lotta per i playoff. La griglia della post season nel girone C di Serie C è però ancora lontana dall’essere definita, con tante posizioni ancora in ballo a 180 minuti dalla conclusione della stagione regolare.

Vediamo insieme la situazione e gli scenari possibili dalla 2° alla 10° posizione nel girone C di Serie C.

2°-3° POSTO

Classifica: Avellino 66 Catanzaro 64

Calendario: Avellino (TERAMO, Cavese); Catanzaro (Viterbese, MONOPOLI)

Scontri diretti: vantaggio Catanzaro (3-1, 0-1)

Il successo del Catanzaro sul campo della Juve Stabia ha riaperto i giochi in ottica secondo posto. In virtù dello svantaggio nello scontro diretto, l’Avellino può concedersi di perdere soltanto 1 punto dai rivali nelle ultime 2 giornate. Quindi, calendario alla mano, D’Angelo e compagni dovranno con ogni probabilità conquistare 6 punti per blindare il secondo posto e lasciare il terzo alla formazione calabrese.

4° POSTO

Classifica: Bari 60

Calendario: Bari (Turris, BISCEGLIE)

La quarta posizione è l’unica ad essere in pratica già definita. Negli ultimi 180 minuti difficilmente il Bari potrà guadagnare o perdere posizioni. Le ultime sfide serviranno ad Auteri per ritrovare fiducia e per cercare di dare l’assalto al Modena nella lotta per la miglior quarta dei tre gironi. Al momento i canarini sono avanti (66 punti a 63,33, i 60 punti dei pugliesi si moltiplicano per il coefficiente 1,0555556 visto il numero diverso di gare tra i gironi), ma con 2 successi i biancorossi potrebbero tentare il sorpasso in extremis. Per i galletti, se riuscissero nell’intento salterebbero la fase a gironi dei playoff accedendo direttamente alla fase nazionale, fanno il tifo anche le squadre che gravitano intorno all’11° posto, con la possibilità di recuperare uno slot in più per il girone C di Serie C.

5°-6° POSTO

Classifica: Catania 55 Juve Stabia 55

Calendario: Catania (CASERTANA, Foggia); Juve Stabia (FOGGIA, Ternana)

Scontri diretti: vantaggio Catania (1-0, 1-1)

Grazie al vantaggio nello scontro diretto gli etnei precedono le Vespe in classifica. Il calendario, non semplicissimo per entrambe, potrebbe però regalare ancora sorprese negli ultimi 2 turni con entrambe le formazioni alla ricerca di riscatto dopo aver interrotto nell’ultimo impegno disputato le loro rispettive serie di vittorie consecutive (4 per gli uomini di Baldini, 6 per quelli di Padalino).

7°-8°-9° POSTO       

Classifica: Foggia 50 Teramo 48 Palermo 47

Calendario: Foggia (Juve Stabia, CATANIA); Teramo (Avellino, VITERBESE); Palermo (CAVESE, Francavilla)

Scontri diretti: Foggia (vantaggio con il Palermo (2-0, 0-1), svantaggio con il Teramo (0-2, 0-0);

Teramo (vantaggio con Foggia (2-0, 0-0) e Palermo (2-0, 1-1);

Palermo (svantaggio con Foggia (0-2, 1-0) e Teramo (0-2, 1-1)

Il successo nel recupero con il Monopoli ha consentito al Foggia di scavalcare il Teramo e di conquistare la settima posizione. Il calendario non sorride certamente a pugliesi ed abruzzesi, mentre sembra dare una chance importante al Palermo. I rosanero, apparsi in ripresa nelle ultime settimane, potrebbero piazzare l’acuto vincente e guadagnarsi una posizione migliore proprio in extremis.

10° POSTO

Classifica: Casertana 44 Viterbese 40 Monopoli 40

Calendario: Casertana (Catania, PAGANESE); Viterbese (Catanzaro, TERAMO); Monopoli (Ternana, CATANZARO)

Scontri diretti: Casertana (vantaggio con Monopoli (2-1, 1-0), svantaggio con Viterbese (0-3, 2-5);

Viterbese (vantaggio con Casertana (3-0, 5-2), parità con Monopoli (1-1, 2-2);

Monopoli (parità con Viterbese (1-1, 2-2), svantaggio con Casertana (1-2, 0-1)

Casertana nettamente favorita nella corsa all’ultimo posto utile. Guardando alla difficoltà del calendario delle rivali, i falchetti potrebbero trovarsi già domenica matematicamente ai playoff. A Viterbese e Monopoli tocca invece sperare soprattutto nel Bari, come già detto in precedenza, per poi giocarsi l’11° posto in classifica. Una posizione che al momento, considerata la parità negli scontri diretti, toccherebbe ai laziali in virtù della miglior differenza reti generali. Pochissime chance di rientrare in questa corsa per Francavilla e Potenza. Le due formazioni, 38 punti all’attivo, avranno una cartuccia in meno da sparare (devono ancora osservare il turno di riposo) rispetto alle altre. Dovendo giocare tra l’altro con formazioni (il Palermo per il Francavilla, la Paganese per il Potenza) in lotta per i propri obiettivi e poco propense a fare sconti. Potrebbe invece sperare qualcosa in più la Turris (35 punti all’attivo). I corallini, oltre agli impegni con Bari e Vibonese, avranno da giocare anche il recupero con la Cavese e potrebbero sognare addirittura un clamoroso aggancio al decimo posto della Casertana con cui sono in vantaggio negli scontri diretti. Ipotesi che va ben oltre la realtà. Il mirino degli uomini di Caneo è puntato sui pochi punti che mancano per certificare la matematica salvezza.

NB: nel calendario in maiuscolo le gare da giocare in casa

Articoli correlati

Back to top button