US AVELLINO

La “Legge del Partenio” per il 2° posto: in Italia solo una squadra fa meglio in casa

I lupi hanno il secondo miglior rendimento interno d’Italia

Dopo la vittoria di ieri del Catanzaro sul campo della Juve Stabia, l’Avellino di Braglia dovrà ottenere 2 vittorie negli ultimi 180’ per essere sicuro del primo posto. Sarà fondamentale dunque già la gara di domenica con il Teramo, che sulla carta appare più insidiosa della trasferta a Cava e che chiuderà il percorso casalingo della formazione biancoverde.

Ed è proprio a quest’ultimo elemento che la squadra irpina può aggrapparsi con speranza nella volata finale per il secondo posto. Numeri alla mano, infatti, l’Avellino sta avendo al Partenio-Lombardi un rendimento da urlo, avendo inanellato ben 10 vittorie consecutive. L’ultimo stop arrivò nel girone d’andata con la Ternana: da quel momento in poi i lupi non hanno più sbagliato, ristabilendo la celeberrima “Legge del Partenio”.

Una legge che deve essere stabilita e rispettata anche al cospetto del Teramo, in un match che potrebbe dare la spinta decisiva all’Avellino nel confronto a distanza con il Catanzaro. Le premesse, come visto, ci sono tutte, anche perché in Italia un simile rendimento interno fa invidia a chiunque. Tra i professionisti solo l’Inter di Antonio Conte – capolista in Serie A – vanta uno score migliore (serie aperta di 12 vittorie), mentre nessun altro pareggia i numeri della formazione di Braglia.

È con il fattore Partenio, proprio nei giorni in cui si lavora al progetto del nuovo stadio, che i biancoverdi dovranno blindare un secondo posto utile e prezioso per i playoff.

Articoli correlati

Back to top button