Gubitosa a Contatto Sport: “Sogno una società organizzata, altrimenti…”

Gubitosa a Contatto Sport: “Sogno una società organizzata, altrimenti…”

Il Presidente Michele Gubitosa, ospite di Leonardo D’Avenia e Domenico Zappella a Contatto Sport, chiarisce la sua posizione

Avevamo scritto un articolo. Semplice, senza toni polemici, senza avere la minima intenzione di scatenare la reazione di un Walter Taccone che, irretito dalla nostra indiscrezione, si è affrettato, nella notte a scomodare addetto stampa e dirigenti per una nota che nulla aveva a che vedere con il nostro pezzo.

Lungi da noi destabilizzare l’ambiente. Per amor di Dio, non abbiamo nè titoli, nè forza. La nota del patron è dura. Non abbiamo scritto che Taccone e Gubitosa avevano litigato. Non lo abbiamo nè scritto nè pensato. E non intendevamo destabilizzare l’ambiente. Basta con questa storia che si deve pensare al bene dell’Avellino alla vigilia di una partita importante… Chi fa il proprio mestiere non deve pensare. E se c’è una notizia deve darla. Non abbiamo scritto che Taccone e Gubitosa  lasciavano la società nelle mani del sindaco e la facevano fallire. Abbiamo scritto che Gubitosa era ed è pronto a lasciare la sua quota a Taccone, pronto a risalire al 100%.

Cosa c’è da avere paura? C0sa si destabilizza? E’ o non è Taccone il socio di maggioranza dell’Avellino? O il 20% di Gubitosa vale sulla carta più dell’80% di Taccone? La replica del patron è sembrata a noi, decisamente spropositata. Sembrava quasi una nota già scritta, pronta ad essere pubblicata alla luce delle voci insistenti che circolavano già da giorni…

Abbiamo scritto che Gubitosa è pronto a lasciare a fine campionato e a salvezza acquisita. E, fortunatamente, le nostre fonti non ci hanno tradito perchè l’imprenditore della Hs, ieri sera, nella ottima trasmissione di Prima Tivvù, condotta da Leonardo D’Avenia e Domenico Zappella, ha confermato la nostra indiscrezione. “Sono pronto a lasciare a fine stagione se non ci sarà un modello di società di serie B – ha tuonato con certezza Gubitosa. Sogno una società organizzata, con programmazione lungimirante. Non mi voglio più accontentare. Voglio qualcosa di più. Voglio alzare l’asticella e non tirare a campare. Se poi sbagliamo, bene. Vorrà dire che ci abbiamo provato ma almeno lo abbiamo fatto”. Parole chiare, che suonano quasi come un regolamento di conti vicino. “Non voglio improvvisazione, voglio un modello di società serio, dove un socio non deve affannarsi all’ultimo minuto per sapere le scadenze, voglio un modello di società dove si investe all’inizio, limitatamente alle proprie quote e va allo stadio a vedersi la partita in tranquillità. E’ stato un anno brutto per me. Sono stato contestato, sono uscito scortato persino dallo stadio quando le cose non andavano bene. E i tifosi hanno ragione: bisogna programmare e a salvezza acquisita ci sederemo tutti al tavolo e capiremo. Se ci sono questi presupposti, bene. Altrimenti sono pronto ad andare via. Ma – e precisa Gubitosa – tra me e Taccone non c’è nessun astio. Anzi. Forse abbiamo visioni diverse su diversi aspetti ma guai se non fosse così”. Incalzato dai giornalisti, Gubitosa chiarisce. “Io non farò scalate in seno all’Us Avellino. Il calcio da solo non posso farlo. Potrei anche aumentare il mio impegno di quote in seno all’Us Avellino, siamo disposti ad aprire anche altri soci irpini. Tutto si può fare. Ma con chiarezza e forza di comunione di intenti. Ripeto – e conclude – Senza programmazione, vado via. Un imprenditore basa il successo della propria azienda sulla programmazione. Se c’è improvvisazione non si va lontano. Questo è stato un anno difficile per tutti. Per me, per Taccone, per i tifosi. Ma a salvezza ormai quasi raggiunta è necessaria un riflessione comune. Si individueranno 4-5 punti su cui ripartire. Il primo sarà la società e la sua organizzazione. Il secondo: la conferma di Novellino e di quei calciatori che lui ritiene utili al raggiungimento di determinati obiettivi che non dovranno essere solo la salvezza. Poi andremo avanti. Naturalmente se Taccone lo vorrà”. Più chiaro di così…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy