Sidigas Avellino, Nenad Vucinic: “Partiremo per Cantù e la Turchia con 8 giocatori. E’ un momento difficile ma non alzeremo bandiera bianca”

Sidigas Avellino, Nenad Vucinic: “Partiremo per Cantù e la Turchia con 8 giocatori. E’ un momento difficile ma non alzeremo bandiera bianca”

Le parole di coach Vucinic che parla alla vigilia della gara con Cantù

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

La Sidigas Avellino si rituffa in campionato dopo la sconfitta con Murcia in Champions che ha interrotto il filotto di 7 vittorie consecutive. Purtroppo quella che sfiderà Cantù sabato sera, sarà una Scandone con le ossa rotte e con gli uomini contati. Ossa rotte a causa dei tantissimi infortuni che stanno falcidiando il roster di Vucinic da inizio stagione. Il coach, infatti, da settembre, non ha mai potuto avere l’intera rosa a disposizione. Contando i lungodegenti Costello e Ndiaye, la Sidigas avrà ben 4 uomini fuori con Cantù e cioè Nichols e Caleb Green che si aggiungono ai due appena citati. La Scandone anche con Murcia ha mostrato un’anima grande, una voglia di non arrendersi, sfiorando l’impresa con gli iberici nonostante le rotazioni minime e senza uomini fondamentali. E su questo conterà Vucinic anche per la gara di domani a Cantù.

Coach Vucinic, in conferenza, ha analizzato questo aspetto alla vigilia del match con i brianzoli: “Domani è un match complicato e abbiamo diversi infortuni, ma sarà l’opportunità per diversi ragazzi per potersi inserire e avere maggiore minutaggio. E’ una buona opportunità per loro e per tutti noi. Hanno giocato bene contro Murcia e spero possano continuare così. Sappiamo che è un periodo difficile per noi e che dobbiamo soffrire, ma stringeremo i denti e non alzeremo bandiera bianca proprio ora. Gli infortuni? Stiamo aspettando i risultati di Costello, che ha fatto una visita a Roma ieri e vedremo se dovrà operarsi. Nichols ha una distorsione alla caviglia ed è ancora gonfia, e quindi dobbiamo aspettare a capire come sta. Anche Caleb Green non è ancora in squadra e quindi anche lui per domani non ci sarà. Ndiaye deve aggregarsi ancora in squadra ma cerchiamo di capire i tempi di recupero, che è tra qualche settimana. Partiamo per la doppia trasferta Cantù e Turchia con 8 giocatori, tra cui Sabatino. Mercato? Per quanto riguarda Nichols e Green non pensiamo a un sostituto, visto che tra 3-4 settimane dovrebbero essere recuperati. Per quanto riguarda il mercato proveremo a prendere un giocatore al posto di Norris Cole che è andato via. Speriamo di aspettarci buone notizie presto. A nessuno piace perdere e quindi non affronteremo questi match imminenti per perdere e faremo tutto il possibile per provare a vincere nonostante le enormi difficoltà. La nostra sfida è vincere ed avere tra qualche settimana una buona chimica di squadra, è quello che mi preoccupa e non gli infortuni di adesso. La speranza è arrivare con quasi tutti i giocatori recuperati alle Final Eight di Coppa Italia. Questa per ora è la sfida per noi, cercare di avere un gruppo compatto e arrivare alla sosta senza perdere troppo compatti”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy