Cosmi: “Squadra nuova la mia. Ma potevamo vincerla”

Cosmi: “Squadra nuova la mia. Ma potevamo vincerla”

Serse Cosmi si gode il pareggio e recrimina: “Potevamo vincerla, nessuno me ne voglia ma nel finale meritavamo di portare a casa i tre punti”

Commenta per primo!

“Dopo l’annata della scorsa stagione qualcuno si attende tantissimo da noi. Ma io ai miei ragazzi l’ho detto: lo scorso anno è stata fatta una cosa straordinaria ma noi restiamo umili e dobbiamo pensare solo a giocare”. Serse Cosmi analizza il match: “Avevamo fuori tantissima gente. Siamo stati costretti ad inventare la difesa. Non abbiamo subìto gol, potevamo vincere anche nel finale. Anzi, se avessimo vinto, di sicuro, nessuno avrebbe potuto gridare allo scandalo viste le parate decisive di Radunovic”. Poi continua. “Questo è un torneo in cui tutto è difficile. Va vissuto con equilibrio e con una lettura facile da parte degli allenatori. Cittadella e Benevento stanno scappando. Ma andiamoci piano. Alla fine il campionato se lo giocheranno il Verona, il Bari”. Poi continua. “Mi son meravigliato dell’area soft che ho trovato al Partenio. Poi mi hanno spiegato il perchè e mi spiace. Ma devo ammettere che un certo vantaggio iniziale lo abbiamo avuto a trovare una Curva deserta e silenziosa. Poi appena si son fatti sentire i calciatori dell’Avellino hanno sentito la spinta. Nel calcio il tifo è fondamentale. E indirettamente siamo stati quasi avvantaggiati”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy