Del Gaudio (San Tommaso): “Con la Palmese per il riscatto”. Ore decisive per l’omologazione del “Roca”

Archiviata la vittoria in Coppa Campania contro il Serino, segnata da una vera e propria goleada, il San Tommaso affina le armi in vista della sfida nel week end, che sancirà il debutto casalingo nel campionato di Eccellenza, contro la Palmese.
“E’ stata una gara più facile di quello che si preannunciava sulla carta. – afferma il Direttore Sportivo della compagine avellinese Franco Del Gaudio – C’è stata la possibilità di far scendere alcuni giocatori che hanno trovato poco spazio in queste prime uscite stagionali e, di conseguenza, la possibilità di mettersi in evidenza”.
La vittoria di mercoledì non è bastata per ottenere il passaggio del turno, impresa che è riuscita ai salernitani del Temeraria San mango, club militante nel torneo di Promozione: “Purtroppo – spiega Del Gaudio – si è pagato caro la prima gara di Coppa Campania in cui abbiamo subìto quel goal al 93’ che ci ha condizionato poi la stessa partita e tutto il cammino. Siamo all’inizio di un percorso e c’è tanto da migliorarsi. Perdere non fa mai male a nessuno e sono convinto che i ragazzi ce la metteranno tutta per riscattarsi.”
Il riscatto, adesso, passa per il confronto contro la Palmese: “E’ una compagine di valore e che conosce bene la categoria, avendo calcato scenari importanti. Affronteremo la sfida con la dovuta attenzione pur sapendo che avremo davanti un’ottima squadra che ha battuto nel turno di Coppa Italia il Forino.”
Il San Tommaso spera di avere il supporto e il calore del proprio pubblico  visto che allo stato attuale  lo stadio “Roca” necessita ancora dell’omologazione ai lavori, svolti dalla società, da parte della Commissione dei Pubblici Spettacoli: “Confido in una veloce risoluzione di questa vicenda e facciamo appello come società al sindaco Paolo Foti affinché il tutto possa risolversi in tempo rapidi. Stamani (ieri ndr) abbiamo completato la numerazione dei posti. I lavori della sistemazione dei bagni sono stati già completati. Auspichiamo che questa situazione possa risolversi in tempi rapidi nell’interesse di tutte le squadre che utilizzano come struttura il Roca.”

Leggi anche

L’allarme di 245 club: “Sarà il Natale più buio della storia, il Governo ci dia una mano”

L'appello arriva il Comitato Salviamo lo sport: "Nella stagione sportiva 2020/2021 i ricavi da sponsorizzazione si sono ridotti di almeno un terzo rispetto alla precedente"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.