BASKETNEWSSERIE MINORI BASKET

Avellino, che spreco! Si fa rimontare 16 punti e perde con Molfetta, 81-79

La Del Fes chiude avanti in ognuno dei primi tre quarti, perdendo nell'ultimo

La poca lucidità si dimostra anche oggi il tallone d’achille di questa Del Fes Avellino, che perde un’altra partita dopo essere stata avanti per tre quarti. Avellino tocca nel secondo quarto il +16, incassando il parziale pugliese nel corso della terza frazione. Un vantaggio di 5 punti a metà del quarto quarto viene sciupato grazie a qualche palla persa e fallo di troppo. Ottime le prestazioni di Hassan ed Agbogan, mentre continua a steccare clamorosamente Mavric. Le rotazioni corte hanno sicuramente giocato un fattore decisivo (zero minuti in campo per gli under), con un evidente calo fisico e di concentrazione nei minuti decisivi finali. Si fa sempre più evidente la necessità di intervenire sul mercato. Domenica alle 18 al PalaDelMauro si torna subito in campo, contro Forio. Di seguito cronaca e tabellino del match.

Primo tempo

Del Fes che parte con il solito quintetto composto da Basile, Marra, Hassan, D’Andrea e Spizzichini, trovando il primo canestro della gara con quest’ultimo. Hassan mette 5 punti in fila. frutto di una penetrazione ed una tripla, costringendo il coach di Molfetta a chiamare timeout. I pugliesi escono bene dal minuto di sospensione e accorciano le distanze con Scali ed Infante (4-7 al 3′). Marra si accende e infila tre canestri consecutivi, a cui risponde però Villa con una tripla ed un appoggio in contropiede (9-13 al 5′). Basile prima buca la retina dall’arco e poi serve Marra che continua a segnare, stavolta da 3 (11-19 al 8′). I ritmi della partita sono alti, così come le percentuali degli avellinesi, ma Molfetta non molla e con Kekovic e Tassone si riporta sotto. (18-23 al 9′). Hassan infila una tripla contestata a pochi secondi dalla fine dei 24, concludendo il primo quarto sul punteggio di 18-26.

La seconda frazione continua sui ritmi alti della precedente, con Mantonelli ed Agbogan che vanno entrambi a segno da dietro l’arco. Epifani si aggiunge alla festa, permettendo ai suoi di accorciare sul -5. Gli irpini sono bravi a reagire e, con un bel movimento in post di Spizzichini e un’altra tripla di Marra, riportano il gap in doppia cifra (26-36 al 14′). Agbogan si iscrive alla partita: concretizza un rimbalzo offensivo e poi costringe Molfetta ad un nuovo timeout dopo una bella penetrazione in uno contro uno conclusa con un reverse. Agbogan è però semplicemente incontenibile: prima segna con un terzo tempo in sospensione e subito dopo si ripete con un piazzato vicino la linea del tiro da 3 (27-42 al 16′). Un paio di errori di Mavric favoriscono il contropiede dei pugliesi, che puntualmente infilano due triple con Tassone e Villa. Il primo termina quindi sul punteggio di 34-44.

Secondo tempo

Il secondo tempo si apre con una palla recuperata da Scali, che va ad appoggiare indisturbato in contropiede. D’Andrea aggiusta un airball di Hassan, mentre Villa infila la sua terza tripla di serata (39-46 al 22′). A rispondere è Marra, che segna e subisce fallo, non sbagliando il tiro libero supplementare. Molfetta ha preso fiducia e con un gran parziale arriva fino al -2, trascinata dalle triple di Bini e Villa (49-51 al 25′). D’Andrea segna un libero ma dall’altra parte Villa prosegue nella sua grande serata, infilando la tripla del pareggio. Un altro che sta avendo una grande serata è Agbogan, che immediatamente risponde a Villa con la stessa moneta (52-55 al 26′). Il ritmo è sempre altissimo: le due squadre si scambiano continuamente canestri senza concedere un attimo di respiro. Avellino si mantiene sempre leggermente avanti, sfruttando un paio di conclusioni in area di D’Andrea e Spizzichini (63-64 al 28′). Bini continua però a fare il panico da dietro l’arco, trovando nuovamente il canestro del pareggio (66-66 al 29′). Un libero di Basile permette alla Del Fes di concludere comunque avanti la terza frazione, 66-67.

Molfetta riesce a passare avanti, prima con Kekovic ai liberi e poi Scali, che risponde al canestro di Spizzichini. Si sporcano un po’ le percentuali dei pugliesi e ne approfitta la Del Fes, che torna avanti con due triple consecutive di Marra e Hassan (72-75 al 35′). Spizzichini cerca di far scappare i suoi ma Tassone riporta sotto la Pavimaro, a cui segue il nuovo pareggio di Infante, dominante sotto le plance (77-77 al 38′). Entrambe le squadre hanno numerose opportunità di andare in vantaggio, sprecandole con qualche errore banale. A sbloccare la situazione è Molfetta, che a 50 secondi dalla fine si porta avanti con Villa, che fa 1/2 ai liberi. Benedetto chiama timeout da cui ne deriva un’azione un po’ confusa, dove gli irpini rischiano più volte di perdere palla, ma trovano D’Andrea in area che appoggia indisturbato (78-79 a 31 secondi dal termine). I pugliesi rimettono in attacco, dove Infante prende il rimbalzo offensivo e subisce fallo, segnando entrambi i liberi. Nell’ultima azione Basile fa scorrere il cronometro e attacca in uno contro uno, in cerca di un fallo che però non viene fischiato. Con 1 secondo rimasto, Infante chiude la pratica con un libero. Molfetta vince 81-79.

Pavimaro Molfetta: Infante 18, Bini 14, Tassone 14, Scali 8, Villa 17, Epifani 3, Kodra NE, Kekovic 4, Mentonelli 3, Caniglia NE, Sasso NE, Mezzina NE  allenatore Gesmundo

Del Fes Avellino: Basile 4, Hassan 20, Marra 18, Agbogan 14, Spizzichini 12, Cepic NE, D’Andrea 11, Venga NE, Ense NE, Mavric  allenatore Benedetto

Articoli correlati

Back to top button