BASKETNEWSSCANDONE

La Scandone è morta, il tribunale dichiara il fallimento

Una stagione disastrosa culmina nel fallimento dopo 73 anni di storia

Era nell’aria, soprattutto dopo le vicende delle scorse due stagioni. Un ultimo anno disastroso, segnato da un’udienza in tribunale dopo l’altra. Oggi, 29 luglio 2021, il tribunale di Avellino ha sancito la morte della Felice Scandone Avellino. Gli avvocati Marcello Penta e Maria Laura Rosa avevano presentato lo scorso 23 luglio la relazione in cui dichiaravano di rinunciare alla proposta di concordato, non sussistendo i presupposti di fatto e di diritto.

Queste, come riporta Orticalab, alcune delle sentenze emesse oggi dal tribunale:

– Ha dichiarato improcedibile la domanda di concordato e ha dichiarato il fallimento della società.

– Il liquidatore Solimeno è stato incaricato di depositare i bilanci e l’elenco dei creditori entro tre giorni dalla sentenza.

– È stato fissato a trenta giorni il termine prima della presentazione delle domande di insinuazione al passivo da parte dei creditori.

Articoli correlati

Back to top button