BASKETSCANDONE

Scandone a caccia del bis contro Bisceglie: sotto le plance sarà duello Ani – Seck

I biancoverdi di Robustelli domani sul parquet del PaladelMauro ospitano l'Alpha Pharma

La Scandone Avellino va a caccia del bis di vittorie nel match casalingo contro l’Alpha Pharma Bisceglie in programma domani pomeriggio alle ore 18:00 al PaladelMauro (arbitri i signori Marcello Martinelli di Brescia e Jacopo Spinelli di Cantù). Il successo della settimana nello scontro diretto salvezza alla palestra “Melvin Jones” di Monopoli ha rasserenato gli animi nel roster allenato da Rodolfo Robustelli che non occupa più l’ultima posizione in classifica e punta a ripetersi contro un’altra compagine pugliese che milita nel girone D del campionato di serie B.

Marra e compagni troveranno sulla propria strada un’avversaria che in questa seconda fase del torneo non ha mai vinto nelle tre delle quattro gare disputate (l’8 maggio è in programma il recupero della trasferta contro la Luiss Roma) e resta ancorata in zona playoff al nono posto in graduatoria a pari merito con la Geko Consulting Sant’Antimo. La compagine partenopea (che non giocherà in questo fine settimana a causa di positività al Covid19 accertate nelle fila della Tecno Switch Puglia che mercoledì 21 dovrebbe giocare contro la Scandone) ha rifilato all’esordiente coach Giuseppe Vozza la prima sconfitta alla guida dei Lions sabato scorso per 65-79, vanificando un vantaggio di ben tredici lunghezze in avvio di terza frazione. Il quarantasettenne tecnico tarantino a fine marzo ha preso il posto di Gigi Marinelli che aveva portato Bisceglie in terza piazza alla fine del minigirone D2 con un bilancio di nove vittorie e cinque sconfitte.

Lo stesso Robustelli ha messo in guardia dal sottovalutare l’Alpha Pharma che annovera tre pedine che potrebbero rivelarsi particolarmente pericolose per la difesa biancoverde. Sotto le plance, infatti, c’è il senegalese Fadilou Seck attualmente il terzo miglior rimbalzista con 9,3 rimbalzi e che precede in questa specifica statistica Uchenna Ani (9,0) che lo insegue una posizione più indietro. Il pivot colored è un insospettabile stoppatore così come confermano le 1,6 stoppate rifilate nella prima fase di serie B. Nel reparto esterni, al contrario, da tener d’occhio saranno la guardia bulgara Georgi Sirakov (prodotto del vivaio di Rimini) con trascorsi tra Montecatini, Taranto, Rimini, Bottegone Pistoia, Catania, Porto Sant’Elpidio e Nardò ed anche la possibilità di esordire in serie A con Brindisi. L’altro pericolo è rappresentato dal tiratore Donato Vitale che dalla lunga distanza garantisce il 45,5%.

Articoli correlati

Back to top button