Scandone, De Gennaro: “Non pensiamo alle vicende extracampo ma a vincere a Sant’Antimo”

Scandone, De Gennaro: “Non pensiamo alle vicende extracampo ma a vincere a Sant’Antimo”

Il coach biancoverde: “Siamo focalizzati solo sulla prossima partita, Santoli? Non ci sono motivi per allarmarsi rispetto alla decisione dell’Amministratore Unico”

di Redazione Sport Avellino

Una settimana intera per lavorare ed apportare i dovuti correttivi ad una Scandone che domenica pomeriggio tornerà in campo, questa volta in quel di Sant’Antimo, per provare a risalire una classifica sin qui deficitaria ma accompagnata da tante difficoltà su cui si sta provando a risolverle da lungo tempo. A presentare la trasferta contro i partenopei c’ha pensato Gianluca De Gennaro nel consueto appuntamento del venerdì: “E’ una delle squadre più in forma del campionato con sette-otto elementi di grandissimo livello che hanno calcato parquet di Serie A. Sono coperti in tutti i reparti. Veniamo da una settimana particolare dovuta ai problemi di infiltrazione. Abbiamo svolto allenamenti più corti, ma abbiamo lavorato ogni giorno. Abbiamo ancora due giorni e proveremo a tirare fuori il meglio dai ragazzi.”

I miglioramenti sono attesi in fase difensiva, aspetto del gioco su cui si è focalizzato il lavoro dello staff tecnico biancoverde: “Ho aumentato l’impegno difensivo da parte dei ragazzi con situazioni nuove. Ho approfittato per lavorare dal punto di vista tecnico. Ci aspetta un tour bello tosto con due trasferte. Dobbiamo arrivare preparati mentalmente e fisicamente.”

In queste ore al centro dell’attenzione è finito l’Amministratore Unico Gerardo Santoli che potrebbe lasciare ad ore l’incarico sin qui ricoperto col sodalizio biancoverde. De Gennaro preferisce tenere lontane dallo spogliatoio queste voci e tenere concentrato il gruppo: “La squadra sta bene. Lo stipendio è arrivato e non manca nulla. Non ci sono motivi per allarmarsi rispetto alla decisione dell’Amministratore Unico. Non sono stato informato e quindi ritengo che non ci sia nulla di allarmante. Pensiamo solo al Sant’Antimo. Siamo rimasti alle parole di Santoli alla squadra. Vivo tranquillamente. Quando ho accettato questa sfida sapevo benissimo cosa poteva accadere. Ho avuto garanzie da persone che ci hanno messo passione e anche qualcosa in più. Ho fiducia cieca. E’ una parte amministrativa che non mi può e non mi deve competere. Io penso al campo sperando di vincere quante più partite è possibile.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy