Scandone, sfruttare il rinvio per imparare dall’anno scorso

I continui rinvii potrebbero aiutare la Scandone ad organizzarsi meglio

di Redazione Sport Avellino

Era il 29 settembre 2019 quando gli irpini cadevano all’esordio per 89-74 sul campo di Scauri, un inizio di campionato che, viste le difficoltà, sembrava anche accettabile. Come si è concluso quel campionato è noto a tutti, così come è nota la situazione in cui tutto il mondo versa al giorno d’oggi. Una squadra raffazzonata e salvata dal fallimento all’ultimo secondo, difficile aspettarsi di meglio. L’Avellino si presentò a quella partita con soli due allenamenti alle spalle, ed è proprio a ciò che deve pensare la Scandone oggi. Ciò che mancava ai biancoverdi andava oltre il puro tasso tecnico: mancava quello spirito di gruppo che da sempre aveva contraddistinto gli irpini. Di oggi la notizia dell’ennesimo rinvio causa Covid-19, l’Avellino deve sfruttare questo tempo in più per evitare ciò che era inevitabile un anno fa. Non pende più la grana Rich, non vi sono più due giorni per prepararsi, la Scandone non può ripetersi.

di Andrea Tomasetta

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy