BASKETNEWSSCANDONESERIE A BASKET

Sidigas Avellino – Norris Cole, un talento nel segno del 30

Ci sono numeri che da quando siamo nati ci accompagnano parallelamente nella vita, numeri che si acquisiscono durante il percorso, che ti segnano, nel bene e nel male e che in ogni modo sono destinati a rimanere con te per sempre.

Oggi parliamo del numero 30, un numero che secondo la simbologia, composto dal 3, che trasposta energie ed entusiasmo, esuberanza e creatività e lo “zero”, che vuol dire inizio. Il mix porta ad essere il numero 30 un numero che identifica un insieme di gioia, creatività e risveglio spirituale.

Chiusa la parentesi simbolica, spieghiamo il perchè del 30 e a chi è riferito. Ovviamente stiamo parlando della nuova stella della Sidigas Avellino, il fuoriclasse del campionato italiano di basket, Norris Cole. Il due volte campione NBA indossa da quando è ai Miami Heat, il numero 30 sulla maglia di gioco, quel numero 30 che da oggi lo accompagnerà ancora di più.

Infatti, l’americano, oggi compie 30 anni, un evento importante, motivo in più per festeggiare un inizio stupendo ad Avellino, che in realtà aspettavamo un pò tutti. Si dice che a 30 anni si raggiunga la maturità giusta, si inizi a diventare dei veri leader, ma Norris lo ha già dimostrato nella sua vita e nella sua carriera, di essere un leader nato e un amante delle sfide. Sfida che da qualche mese lo ha portato ad Avellino, all’ombra del Partenio, in una squadra che ha tanta voglia di tornare a vincere un trofeo, a distanza di 10 anni dall’unico grande trofeo vinto, quella Coppa Italia 2008. Lui, abituato alle metropoli, al caos americano, allo stile USA, si catapulta nella piccola e monotona realtà provinciale dell’Italia e lo fa con un professionismo e una tranquillità non indifferente.

Di lui hanno parlato in tanti, ed hanno sempre detto che si tratta di un leader e un vincente nato, non a caso un certo Lebron James ha sempre parlato bene di lui e con lui ha ancora un grande rapporto di amicizia e stima, in ricordo anche di quelle due NBA vinte a Miami. Votato come mvp della prima giornata di Basketball Champions League, quando ha guidato la sua Scandone con 34 punti ad espugnare il campo del Nizhny Novgorod, Norris Cole vuole regalarsi e regalare ai tifosi della Sidigas la seconda gioia in campionato a Cremona, per poi pensare a qualcosa di più grande, di più concreto, qualcosa che i tifosi sperano possa portare, come portò quegli anelli agli Heat.

“Non sai mai chi sei veramente fin quando non affronti le difficoltà più grandi”, così aveva dichiarato Cole dopo la vittoria della Scandone in Russia, e dobbiamo dirlo, che sia lui che la squadra, hanno dimostrato di essere imponenti e che possono regalare un sogno ai tifosi quest’anno.

Buon compleanno Norris, nel segno del 30!

“YOU NEVER KNOW WHO YOU ARE UNTIL YOU TRULY GO THROUGH THAT ADVERSITY. IT’S REALLY EARLY IN THE SEASON RIGHT NOW BUT THE MORE TOUGH GAMES THAT WE PLAY, ESPECIALLY TOUGH GAMES LIKE AGAINST NIZHNY, WE’LL HAVE A BETTER UNDERSTANDING OF WHAT WE CAN DO.”
– Cole

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button