Dez Wells

Vincere e sperare: Telekom Bonn – Sidigas Avellino, si scrive il destino dei lupi

Dentro o fuori con un occhio al match tra Cez Nymburk e Zielona Gora. La Sidigas Avellino a Bonn questo pomeriggio (palla a due alle ore 18:30 coi match tutti in contemporanea) conoscerà il suo futuro nella Basketball Champions League.  I lupi dovranno espugnare il campo del Telekom Basket, penultima forza del ragruppamento D con 17 punti, e sperare che il Nymburk superi lo Zielona per entrare negli ottavi del torneo per il secondo anno consecutivo (qui l’evoluzione del possibile cammino in Europa dei biancoverdi). La Scandone si presenta alla sfida forte dei successi in campionato a Torino domenica sera e mercoledì scorso contro l’Aris Salonicco. Vincente in Bundesliga anche la compagine rosanero che si è imposta per 82-86 sul campo dell’Ewe Basket. La Scandone potrà contare su Jason Rich e Kyrylo Fesenko che non presero parte alla sfida nella partita del 6 dicembre: il primo volato in Florida per partecipare ai funerale del padre, l’ucraino rimasto in panchina a causa del riacutizzarsi dell’infiammazione al ginocchio. In quella circostanza rientrò Bruno Fitipaldo dopo aver recuperato dall’infortunio alla mano destra occorso il mese precedente. Fu una gara in cui Avellino fu costretta sempre a rincorrere e in cui si notò una forma di stanchezza della squadra dopo il trionfo di qualche giorno prima contro l’Umana Reyer Venezia sempre al PaladelMauro. La Scandone ha la possibilità di restare in carreggiata ma servirà quel pizzico di fortuna per restare in corsa per uno dei due obiettivi stagionali ed evitare la retrocessione in Fiba Europe Cup (qui il focus sulla competizione). Quaranta minuti da vivere tutti di un soffio.

Leggi anche

Verso Sandro Abate – Feldi Eboli: nelle fila salernitane 2 positivi al Covid-19

Due tesserati della Feldi Eboli positivi al Covid-19. E’ quanto si apprende dalla pagina Facebook …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.