Festa e Giacobbe escono allo scoperto: “Il Futsal può andare altrove”

Al quotidiano Orticalab il sindaco e il primo cittadino finalmente dicono la verità: “Il
Futsal e la Serie A possono attendere”

di Redazione Sport Avellino

Finalmente Festa e l’assessore Giacobbe escono allo scoperto. La città di Avellino può dimenticarsi il grande Futsal. Non se ne parla. Il DelMauro è la casa del basket. E nulla importa se il primo cittadino è emotivamente coinvolto nella Scandone. Ma a pensar male si commette peccato. E allora meglio così. Festa da primo cittadino sbatte la porta in faccia alla prima realtà sportiva della città e parla, ancora parla, di progetti futuristici che, se si realizzeranno, forse faranno la fortuna dei nostri nipoti. Il sindaco enjoy invita elegantemente la Sandro Abate a metterci una pietra sopra e a lasciare Avellino. E lo fa parlando alla stampa non ritenendo opportuno convocare la società e tutelare l’importo economico che ne deriva…
Il comunicato ufficiale del club
“Abbiamo appreso, ancora una volta a mezzo stampa, come il sindaco di Avellino non abbia alcuna intenzione di permettere alla Sandro Abate di giocare al PaladelMauro. Finalmente il primo cittadino ha detto la sua verità. E cioè che in quella struttura debbano giocarci solo le squadre di basket. Al futsal, secondo le parole del sindaco, spetterà in un futuro remoto il PalaConi, oggetto a quanto pare, di una richiesta di finanziamento inoltrata alla Regione Campania per accedere a fondi post Universiadi. A questo punto chiediamo a Festa, che continua ad essere abbastanza confuso nelle promesse, di conoscere i criteri anche, e se è possibile, di assegnazione del Project financing inerenti la tensostruttura del Campo Coni. Attendiamo con pazienza che il primo cittadino metta sul tavolo pubblicamente il progetto e permetta a codesta società di prenderne visione, anche per capire se è stato eventualmente redatto conoscendo i regolamenti previsti per la disputa delle gare di Serie A. Confermiamo nel contempo che il nome Avellino non apparirà più nella denominazione della prossima stagione agonistica. Siamo sinceramente stanchi di essere continuamente presi in giro da una amministrazione evidentemente miope. Ne prendiamo atto e guardiamo avanti. Con più forza. Di certo il sindaco Festa non conosce la nostra realtà. E ne ignora l’indotto. Avellino perde una grande occasione, di questo ne siamo certi ed intendiamo ribadirlo con forza. Noi – come detto – guardiamo oltre, preannunciando la possibilità concreta che, molto presto, il nome Sandro Abate possa essere abbinato ad altra realtà della Provincia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy