CALCIO A 5SANDRO ABATE AVELLINO

La Sandro Abate manda al tappeto Catania nei secondi finali, Avellino match winner

Il racconto della sfida andata di scena al Pala Del Mauro

Nel match valevole per la ventottesima giornata del massimo campionato italiano di calcio a 5, la Sandro Abate torna al successo in casa battendo il Catania con il punteggio finale di 3-2. Gara ad alta intensità e giocata a viso aperto da entrambe le formazione che alla fine ha visto prevalere gli irpini che ci hanno creduto fino alla fine. 3 punti che tengono aperti i giochi in zona play-off. Per Scarpitti le reti sono state realizzate da Avellino (doppietta) e Gutierrez.

Primo Tempo

Gli ospiti provano fin da subito a sbloccare la gara; dopo un solo minuto Rossetti impegna Perez. Dall’altra parte risponde Dovara con un grande intervento sul tentativo a botta sicura di Avellino. Match molto equilibrato nella prima metà di tempo con entrambe le formazioni che non vogliono concedere nulla agli avversari. I siciliani provano a sfondare con Musumeci, ma l’estremo difensore irpino si oppone chiudendo lo specchio. Si fa vedere in avanti anche la Sandro Abate con una doppia ghiotta chance non sfruttata: prima Gutierrez trova le mani di Dovara, sulla ribattuto non riesce il tap-in vincente a Creaco che lambisce la traversa. All’undicesimo, però, Dovara non può nulla sulla zampata di Gutierrez che ribadisce in rete una respinta corta dello stesso portiere catanese. Gli etnei dopo un po’ di fatica riescono a ristabilire la parità con il mancino fulmineo di Musumeci. Poco dopo Gutierrez spreca sotto porta sparando la palla in curva. All’intervallo è 1-1.

Secondo Tempo

Alla ripresa delle ostilità è Dalcin ad andare vicino alla rete, anche lui però, come il collega nel primo tempo, colpisce la traversa. Lo stato di parità dura poco perché su invito di Gutierrez è Avellino che insacca Dovara. Il Catania cerca di reagire ma i padroni di casa serrano le linee e non concedono spiragli di tiro. Al tiro ci arrivano gli avellinesi in due circostanze con Ugherani prima e Creaco poi, ma entrambe le volte è bravo il portiere rossazzurro nel allungarsi e deviare la sfera in rimessa. Catania però ci crede e in una transizione offensiva Alonso sotto misura la impatta di nuovo. La partita si alza di ritmo perché ora ambo le compagini vogliono ottenere la vittoria e non si stanno risparmiando in termini di intensità. Nei minuti finali però è assedio verdeblù e ad otto secondi dalla fine è Avellino che firma la vittoria e manda in estasi il Pala Del Mauro

Sandro Abate – Meta Catania 3-2 (1-1 p.t.)

Sandro Abate: Perez, Ugherani, Abate, Dalcin, Avellino, Zampetti, De Luca, Santoro, Creaco, Alex, Richar, Pazetti, Danicic, Rizzo. All. Fausto Scarpitti

Meta Catania: Dovara, Rossetti, Silvestri, Alonso, Galan, Messina, Campoy, Vaporaki, Cruz, Musumeci, Taliercio, Carbone, Manservigi, Tornatore. All. Alberto Riquer

Marcatori: 11:00′ p.t. Gutierrez (SA), 16:00′ p.t. Musumeci (CA), 03:30′ s.t. Avellino (SA), 12:00′ s.t. Alonso (CA), 19:52′ s.t. Avellino (SA)

Ammoniti: Alex (SA), Abate (SA), Gutierrez (SA), Messina (CA)

Arbitri: Vincenzo Sgueglia (Civitavecchia), Martina Piccolo (Padova) Crono: Giovanni Beneduce (Nola)

 

Articoli correlati

Back to top button