CALCIO A 5SANDRO ABATE AVELLINO

Mercato – termina qui la lunga storia d’amore tra la Sandro Abate e Fantecele

L'addio del calcettista Fantecele

Altro addio in casa Sandro Abate. Dopo i congedi di Kakà e Crema, questa volta tocca ad un giocatore che qui ad Avellino ha vissuto per tanto tempo. André Fantecele ha indossato la maglia verdeblù per 4 anni, dalla Serie B alla Serie A. Va via un pezzo della Sandro Abate, un ragazzo che ha portato al braccio la fascia da capitano. E chi allora, se non il capitano, poteva rendergli omaggio nel modo giusto. Massimo Abate si è lasciato andare ad un lungo post apparso sul proprio profilo Facebook in cui dice: “Sei arrivato alla Sandro Abate nel 2017. Quell’anno doveva essere caratterizzato dalla possibilità di giocare con Rogerio. Rogerio che con il dolore provato per la sua scomparsa è riuscito a cementare un rapporto straordinario tra me e te. Oggi per situazioni ben più delicate delle dinamiche di un campo 40*20 vai via, portando con te quattro anni di giocate straordinarie, un attaccamento alla maglia fuori dal comune, un rapporto che difficilmente riuscirò a replicare con un mio compagno di squadra. Ci sono giocatori normali e giocatori iconici. La storia della Sandro Abate, seppur giovane, sarà caratterizzata indelebilmente dal suo numero 9. Buona fortuna amico mio, occuperai spesso i miei pensieri belli“.

La risposta del fantasista Italo-Brasiliano non si è fatta attendere, e tramite un messaggio scritto sul suo profilo di Instagram ha detto: “Oggi ho deciso di “lasciare” la Sandro Abate, una squadra, una società e una famiglia che mi ha accolto nel 2017. Mi ha ridato il mio gioco, con la serenità, la pace e tantissima fiducia. Sono tornato in Nazionale, ho trovato tanti amici e ho conosciuto tante persone che porterò sempre nel cuore. Esco a testa alta, consapevole di aver dato tutto me stesso dentro e fuori dal campo, per questi colori e questa città dove mio figlio è cresciuto ed ha imparato tantissimo. Non so nemmeno come poter ringraziare. Mi ricordo quando parlavo con Massimo Abate dicendo “porteremo la Sandro Abate in Serie A e saremo una delle squadre più forti d’Italia”. Così è stato. La Sandro Abate è una delle squadre più forti in Italia“.

Articoli correlati

Back to top button