Eclanese, Casale suona la carica: “Contro la Nocerina vogliamo i tre punti”

Un inizio poco piacevole per l’Eclanese che, nella prima partita di campionato contro il Sant’Agnello, si è vista strappare il punto proprio allo scadere del match.«Purtroppo non c’è stato il risultato sperato». Commenta il presidente dell’Eclanese, Antonio Casale. «Peccato, perché la vittoria sarebbe stata una iniezione di fiducia per tutta la squadra. Ma ci riprendere, e spero che i ragazzi inizino il cammino per un campionato tranquillo».Continua casale: «Per quanto riguarda la squadra, stiamo ancora mettendo i puntelli. Ci manca qualche giocatore nel reparto avanzato e spero di colmare la lacuna con ingaggi importanti. Non abbiamo ancora nulla di concreto perché non voglio correre il rischio di sbagliare.
Per il momento, stiamo valutando un calciatore estero. I tempi sono lunghi, ma se entrerà nel nostro team sarà la ciliegina sulla torta.Inoltre – dice Casale – in lista abbiamo altri nomi da valutare e cui proporremo un ingaggio. Se riusciremo in queste operazioni rinforzeremo la squadra. La mia intenzione è quella di non fare un campionato come quelli degli anni scorsi».
Conclude il presidente Casale: «L’obiettivo è prima di tutto la salvezza e poi penseremo a soddisfazioni maggiori. E penso che, in quest’ultimo intento, ci riusciremo».Nel prossimo match, l’Eclanese dovrà affrontare la Nocerina. Una partita di certo poco facile. I rossoneri hanno già conquistato tre punti contro il San Tommaso e sembrano pronti a giocare la trasferta sul campo di Mirabella.«Sono convinto che ce la possiamo fare». Dice Casale riguardo la prossima gara. «Spero di vincere i tre punti».
E’ la prima trasferta per la Nocerina. «Confido nelle forze dell’ordine e nella regolarità del pubblico – Dice Casale – perché la partita venga disputata nel massimo della tranquillità e sicurezza».Osservazione importante del presidente eclanese visto che, sfrattato dal San Francesco, il team nocerino ha giocato la prima gara all’Alfaterno di Nocera Superiore dove sono accorsi oltre 1500 tifosi. Sembrerebbe che gli ultras rossoneri siano intenzionati a disertare le gare casalinghe, però sono pronti a seguire la squadra in trasferta. Un atteggiamento che potrebbe diventare un problema da gestire sul fronte dell’ordine pubblico.

Leggi anche

Figc Campania, Zigarelli fa il punto della situazione

Su proposta del Presidente Zigarelli si terranno a titolo gratuito su piattaforma online corsi per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.