Avellino ancora a mani vuote nel finale: il Catania la spunta con Sarno

Avellino ancora a mani vuote nel finale: il Catania la spunta con Sarno

di Redazione Sport Avellino

Si ritorna in campo per il recupero di campionato della prima di ritorno che vede l’Avellino in campo a Catania. Gli etnei partono forti con Curiale che al volo centra il bersaglio ma Zullo mette provvidenzialmente in angolo. L’Avellino si difende ma è costretto subito a rinunciare a Celjak per un contrasto di gioco. Al suo posto il nuovo arrivo Izzillo. Curcio ci prova dalla distanza ma Tonti è attento. L’unica fiammata in attacco dei biancoverdi è di Di Paolantonio ma il tiro è senza troppe pretese e Furlan blocca. Sulla ripartenza catanese Totni miracoloso su Mbende. Quando il Catania sembra spingere di più arriva la zampata di Zullo che prima ci prova di testa e poi a porta vuota insacca di destro. Bastano cinque minuti al Catania per recuperare lo svantaggio: ci pensa Curiale che dopo una ribattuta in area ribadisce in rete indisturbato.

Capuano nella ripresa riparte con Rossetti al posto di Bertolo e l’Avellino ha subito un’occasione favorevole con Izzillo che va vicinissimo al gol dopo un contropiede di Micovschi. Il laterale biancoverde ci riprova 10 minuti dopo con un servizio perfetto per Di Paolantonio ma il tiro del centrocampista finisce di pochissimo al lato. Catania alle corde con Micovischi che semina il panico in avanti. Il Catania ci prova dalla distanza con una punizione da oltre 35 metri calciata da Sarno, bloccata in due tempi a fatica da Tonti. Forcing del Catania che punta alla vittoria: Tonti salva su Silvestre. Un minuto dopo Morero stende in area Esposito per l’arbitro è rigore. Proteste vementi da parte di Parisi che viene allontanato dal terreno di gioco. Sarno non sbaglia, etnei in vantaggio a dieci dal termine. L’Avellino si spinge in avanti alla ricerca di un pari meritato ma il Catania in contropiede chiude il match con Sarno che sigla la doppietta personale e il 3 a 1 finale.

Sconfitta immeritata per gli uomini di Capuano che oltre a trovare il vantaggio avevano sbagliato praticamente nulla fino al fischio del calcio di rigore che porta la seconda sconfitta nei minuti finali per i biancoverdi.

Il tabellino del match

CATANIA (4-2-3-1): Furlan; Calapai, Silvestri, Mbende, Pinto; Rizzo, Biagianti (24′ st Vicente); Di Molfetta (24′ st Esposito), Curcio (11′ st Mazzarani), Biondi (1′ st Sarno); Curiale (1′ st Barisic). A disp. Martinez, Pino, Marchese, Di Grazia, Frisenna, Manneh, Distefano. All. Lucarelli.

AVELLINO (3-5-1-1): Tonti; Illanes, Zullo, Bertolo (1′ st Rossetti); Celjak (15′ pt Izzillo; 26′ st Morero), De Marco, Di Paolantonio, Laezza, Parisi; Micovschi; Alfageme. A disp. Pizzella, Morero, Njie, Acampora, Russo, Evangelista, Albadoro. All. Capuano.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy