CALCIONEWSSERIE CUS AVELLINO

Avellino, Braglia: ” D’Angelo va troppo dietro alle c***ate, complimenti ai preparatori”

Le parole del mister biancoverde dopo la vittoria sul campo della Turris

Grande vittoria dell’Avellino sul difficile campo della Turris. Queste le parole di un soddisfatto Piero Braglia:Queste sono le partite dei giocatori di classe, come Maniero, Micovschi, Kanoute, Di Gaudio. Hanno fatto una bella gara e dobbiamo continuare a lavorare e credere in quello che facciamo. Questo gruppo deve capire quanto vale perché può fare molto bene.”

Probabilmente la migliore partita dell’Avellino da inizio stagione: “Primo tempo al livello di Palermo, dove credo meritavamo di vincere. Penso che oggi e a Palermo abbiamo fatto le nostre più belle partite. Tutti parlano di moduli e di numeri, ma quello che conta sono le motivazioni. Puoi sistemare come vuoi la squadra ma se i giocatori vanno a due all’ora le partite non le vinci.”

Grande concentrazione da parte dei giocatori irpini: “Tutti bravi, chi non entrava faceva il tifo, chi giocava andava a duemila. Oggi hanno dimostrato di essere una grande squadra, sta a loro capire che si possono levare molte soddisfazioni. “

Grande gol di D’Angelo: “Gli ho detto che ha rischiato di non giocare. Sonny è un ragazzo che ha dei colpi ma a volte va troppo dietro alle c***ate. Deve capire che se hai delle qualità nessuno ti dice di rimanere fermo in una posizione. Sarebbe come limitare una Ferrari ad andare a 100 all’ora. Deve sapere scegliere il momento, altrimenti non sale di categoria.”

In ultimo due parole sull’ottimo ritorno di Cianco: “Prima di tutto è un professionista, si è sempre allenato anche se a parte. Ha fatto un grande lavoro con i preparatori, che sono in gamba e si dedicano. Oggi è stata la vittoria di tutti e dobbiamo continuare così.”

Articoli correlati

Back to top button