Avellino, tutta difesa… e Charpentier. Colpo grosso contro la Ternana

di Redazione Sport Avellino

Dopo il match con il Bari altro impegno importante per l’Avellino del nuovo corso Capuano. Trasferta a Terni per i lupi che affrontano una squadra in forma e che arriva dalla buona prestazione di Bisceglie.

Ternana che èarte subito all’attacco e cerca di fare proprio il pallino del gioco. Primi 5 di gioco due corner per le fere con Furlan pericoloso sulla sinistra. Al decimo occasione gol ancora per le Fere che su assist di Marilungo per poco Vantaggiato non colpisce il bersaglio grosso con Tonti spiazzato da una deviazione, la palla è fuori di pochissimo. L’Avellino sulla destra soffre e Palumb serve un assist al centro dell’area che solo una mischia riesce ad evitare il peggio per i lupi. Palumbo ci prova su calcio piazzato intorno alla mezz’ora e solo l’intervento di Tonti evita lo svantaggio. Nel dominio rosso verde arriva il lampo dell’Avellino: punizione dalla sinistra per i lupi e palla in area per il colpo di testa vincente di Charpentier che porta in vantaggio inaspettatamente la squadra di Capuano. La Ternana non si scompone e continua il suo forcing. L’azione per il pareggio arriva a 20 secondi dal termine della prima frazione di gioco quando Parodi pesca in area Marilungo che di testa al centro dell’area non inquadra incredibilmente la porta primo del fischio del direttore di gara che chiude la prima frazione di gioco.

Secondo tempo che inizia sulla stessa linea del primo con la Ternana che fa gioco e cerca di sfondare sui laterali. Ci riesce subito con Furlan che mette al centro e su rinvio della difesa Palumbo cerca il colpo grosso ma la palla è al lato. Neanche la fortuna serve alla Ternana quando una ribattuta di Tonti su cross del solito Furlan sfiora il palo ed scorre fuori. Ancora Ternana con Mammarella che pesca in area Paghera che in tuffo di testa per pochissimo non trova il pareggio. Ma allo scadere la Ternana non realizza la migliore occasione del match con Torromino subentrato al posto di Vantaggiato da ottima posizione non trova la porta. A tempo scaduto fallo di mano al limite dell’area biancoverde e punizione per le Fere con Mammarella e Furlan sul pallone che ribatte sulla barriera e Tonti spazza di pugno. Avellino che alza un vero e proprio muro e porta a casa tutta la posta con una sola azione pericolosa realizzata da Charpentier.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy