Avellino – Zullo: “La piazza biancoverde è la spinta in più per rialzarsi e fare bene”

Avellino – Zullo: “La piazza biancoverde è la spinta in più per rialzarsi e fare bene”

Sulla prossima sfida contro il Picerno: “Prepariamo la gara nei dettagli. Ce l’andremo a giocare sfruttando al meglio le nostre armi”

di Redazione Sport Avellino

“Dopo tanta inattività ci tenevo a rimettermi in discussione. Giocare in una piazza del genere aiuta a venire fuori più facilmente da certe problematiche”.

A parlare, in conferenza stampa, è il difensore dell’Avellino Walter Zullo. Analisi, la sua, a 360 gradi a partire dall’infortunio, quindi l’esperienza dello scorso anno e quella attuale dopo le difficoltà dell’estate scorsa.

“Sono tornato diciotto mesi dopo l’ultima partita ufficiale – ha detto – vorrei ringraziare la società e lo staff precedente. Per me è un’opportunità importante quest’anno con mister Ignoffo e Cinelli. Dopo tanta inattività ci tenevo a rimettermi in discussione. Giocare in una piazza del genere aiuta a venire fuori più facilmente da certe problematiche”.

Difensore centrale, la sua è stata anche occasione per un’analisi sull’assetto difensivo: “Dobbiamo capire le esigenze del mister. Ho avuto la fortuna di giocare sia a quattro che a cinque. Credo di poter dare il mio contributo in entrambi i casi. A Pagani ho avuto la fortuna di rompere il ghiaccio subito, c’erano un po’ di timori sulla mia tenuta psicologica. Ci sono tutti i presupposti per migliorare”.

Quindi il momento della squadra con le due vittorie di fila dopo il primo pesante ko interno: “Contro il Catania abbiamo pagato l’approccio sbagliato alla partita – ha spiegato Zullo – però ci siamo rialzati, non abbiamo accusato il contraccolpo. Abbiamo dimostrato di esserci. Si può perdere ma l’importante è rialzarsi. La partecipazione del pubblico è un’arma in più senza dubbio. E’ un punto di forza dal quale partire. Mi auguro che, nonostante le difficoltà che tutti sanno, di dare anche da parte nostra qualcosa ai tifosi”.

Il prossimo impegno: “Ogni partita ha una storia a sé. Il Picerno ha grande intensità, ha gamba. Prepariamo la gara nei dettagli.  Ce l’andremo a giocare sfruttando al meglio le nostre armi. Non sarà per nulla semplice”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy